Acqua un bene da preservare un consiglio per salvarne tanta…….

Risparmiare acqua si può……….
Stamane percorrendo la strada che da sorso porta per il mare, ho sentito all’interno dell’abitacolo della mia auto,  un nausebondo tanfo che proveniva sicuramente dai depuratori di Predugnanu. Tanfo che senza dubbio è frutto del’iperlavoro che in questi giorni l’impianto di depurazione delle acque reflue è costretto a sopportare.
Possiamo farci noi qualcosa? ebbene si che possiamo, iniziamo a non indirizzare più negli scarichi gli oli delle nostre frittura, in quanto sono tra i principali artefici delle nausebonde emissioni del depuratore e fonte inoltre di iper lavoro per l’impianto stesso.
Sapete come fare a dove buttare l’olio della padella dopo una frittura fatta in casa?
Sebbene non si facciano molte fritture, quando le facciamo, siamo soliti buttare l’olio usato nel lavandino della cucina o in qualche scarico, vero?!???!!!
Questo è uno dei maggiori errori che possiamo commettere.
Perché lo facciamo? Semplicemente perché non c’è nessuno che ci spieghi come farlo in forma adeguata.
Il meglio che possiamo fare è ASPETTARE CHE SI RAFFREDDI e collocare l’olio usato in bottiglie di plastica, o barattoli di vetro, chiuderli e metterli nella spazzatura.
UN solo LITRO DI OLIO rende non potabile CIRCA UN MILIONE DI LITRI D’ACQUA, quantità sufficiente per il consumo di acqua di una persona per 14 anni.
Se poi siete così volenterosi da conferirlo ad una ricicleria pubblica ancora meglio, diventerà biodiesel o combustibile, credo che distributori e officine possano ritirare gli oli esausti.
Condividere con tuttti i vostri contatti è cosa buona e giusta….. (218)

You must be logged in to post a comment Login