Aiutiamo Masonga, vinciamo la diffidenza…..

Il sig.  Piero Murineddu ci manda questo accorato appello, che facciamo nostro e volentieri divulghiamo

Da qualche tempo ho instaurato un rapporto d’amicizia con Masonga e la sua famiglia senegalese, dalla quale sto ricevendo molti insegnamenti.

Purtroppo nella casa  che hanno in affitto a Sorso sono sotto sfratto. Nonostante l’impegno, la ricerca di un nuovo alloggio, iniziata da svariate settimane, si prefigura molto difficile.

Anche io ed altre persone siamo impegnati in questa ricerca, ma quando si dice che si tratta di una famiglia di senegalesi, il rifiuto è netto e definitivo. Ho paura che anche da noi la diffidenza e la
chiusura verso l’immigrato stia assumendo proporzioni che rischiano di rasentare il razismo.

Masonga,tra l’altro eccellente pittore, dopo aver svolto diversi lavori e dimostrato la sua serietà e capacità, si ritrova a dover ripiegare nella solità attività d’ambulante.

Ha tre figli meravigliosi e dotati di una sensibilità e intelligenza straordinari. Le due più grandi si sono inserite benissimo nella realtà sorsese, specialmente scolastica.

Il piccolo frequenta l’asilo con molto entusiasmo. Purtroppo c’è la  prospettiva che a breve debbano lasciare tutto ciò che hanno costruito qui per ritornare, forzatamente, in terra d’Africa.

Il mio vuole essere un appello alle istituzioni e ai cittadini, perchè dimostriamo CONCRETAMENTE di essere un popolo accogliente e di non essere schiavi di pregiudizi verso gli immigrati.

Masonga e sua moglie stanno cercando una casa dignitosa in affitto, possibilmente in campagna e non solo a Sorso, per riprendere il contatto diretto con la terra, fondamentale per l’africano.

Lo si può contattare al  3899696034 oppure all’email  masonga@libero.it

(311)

You must be logged in to post a comment Login