Alla scoperta della ricchezza artistica di Barcellona

Viaggiare Viaggiare Viaggiare

La sagrada familia

Barcellona è una meta perfetta in tutte le stagioni: oltre alle sue famose spiagge, infatti, la capitale catalana vanta un ricchissimo patrimonio artistico e culturale, un’ampia offerta di musei, una vita notturna animata tutto l’anno e un calendario ricco di eventi.

Innanzitutto Barcellona è ricca di capolavori del modernismo: ci sono numerosi esempi di questo eccezionale stile architettonico in diverse parti della città, ma il fulcro è sicuramente nell’Ensanche. In questo distretto si trova una zona chiamata addirittura “Quadrato d’Oro”, per l’incredibile concentrazione di edifici modernisti. Per quanto riguarda le altre zone della città, da non perdere il Palau de la Musica Catalana, nella zona della Città Vecchia, e l’Hospital de la Santa Creu i Sant Pau, uno dei capolavori assoluti del modernismo, non a caso dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Modernismo significa anche, o prima di tutto, il genio di Gaudì, che ha contribuito in modo determinante a disegnare le atmosfere e lo stile unici di Barcellona: delle creazioni del celebre architetto catalano, non possono mancare nel vostro itinerario per la città Casa Battlò e la Pedrera, situate entrambe nel Paseo de Gracia, il Parc Guell e, ovviamente, la Sagrada Familia, grandiosa opera incompiuta che è uno dei simboli della città.

Per gli amanti dell’arte contemporanea, tra i luoghi di maggior interesse ci sono sicuramente il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona (CCCB), situato nel quartiere del Raval, nella città vecchia, Il Museo d’Arte Contemporanea, sempre nel Raval, e la Fundacio Miro, che si trova invece nel Parco del Montjuic, e conserva la più importante collezione pubblica del famoso artista. Se avete in programma un viaggio a Barcellona nei prossimi mesi, al MACBA fino alla fine di maggio avete l’opportunità di visitare un’interessante mostra dedicata a Eulalia Grau, importante artista catalana. E se volete, invece, regalarvi una serata all’insegna della musica dal vivo, tra poco avrà inizio la 24 edizione del Guitar Festival: fino al mese di giugno, si organizzano decine di concerti  in diverse location, per ascoltare pop, rock, folk o musica alternativa, in performance di artisti spagnoli e internazionali.

Per chi vuole soggiornare circondato dalla bellezza dell’architettura modernista e a due passi da alcuni degli edifici più emblematici della capitale catalana, una soluzione ideale è prenotare una stanza in un bed and breakfast Barcellona nella zona dell’Ensanche, magari in un tipico edificio ottocentesco. Oppure, se preferite la vivacità del centro storico, cercate sistemazione nelle vicinanze di via Laietana, sarete a due passi dalle Ramblas e dalle suggestive atmosfere del Barrio Gotico. Un’alta opzione è alloggiare nel rinomato distretto di San Gervasi, ad esempio in un elegante palazzo di inizio Novecento. Chi non ama la vita intensa della metropoli, può invece prenotare una stanza in un bed and breakfast Barcellona fuori città, in una località vicino alla costa, dove potrete trascorrere un soggiorno tranquillo, avendo allo stesso tempo la possibilità di fare gite in giornata nella capitale catalana. (424)

2 Responses to "Alla scoperta della ricchezza artistica di Barcellona"

You must be logged in to post a comment Login