Anno record per le navi da crociera in sardegna, traghetti in controtendenza

Numeri record in Sardegna per quanto riguarda la stagione croceristica in Sardegna, infatti i porti sardi del nord hanno registrato l’accesso di 142 navi da crocera, con circa 280mila passeggeri, quella appena conclusa e’ stata definita dai manager dell’Autorita’ portuale del Nord Sardegna ”una stagione da record”. E’ stato il presidente Paolo Piro, incontrando la stampa, a tracciare il bilancio della stagione crocieristica.

Lo scalo di Porto Torres e’ passata dalle tre navi del 2011 alle 46 di quest’anno con il gruppo Ibero Cruceros e Seabourn; Golfo Aranci per la prima volta ha conquistato sei scali con la Seadream Yacht Club, Compagnie du Ponant e Hapag-Lloyd Cruises; il porto di Olbia ha invece registrato 90 giganti del mare e circa 200 mila passeggeri.

”Quello che andiamo a concludere oggi – spiega Piro – e’ stato un anno record per i nostri scali. Nonostante la crisi e la flessione iniziale legata all’incidente della Concordia, il mercato del Mediterraneo ha reagito bene. Ancora una volta ci confermiamo in buona posizione nella classifica delle portualita’ italiane, anche se, sono certo, i tre porti di Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres possono ancora crescere, migliorando la loro offerta sia in termini infrastrutturali che escursionistici”.

Tra gli obiettivi che l’Autorita’ portuale si prefigge per il prossimo triennio vi sono gli adeguamenti strutturali degli scali, ”opere non piu’ rinviabili per garantire la piena funzionalita’ dei nostri porti – chiarisce il presidente -, interventi che le compagnie richiedono costantemente, pena la cancellazione dagli itinerari”. Soddisfazione e’ stata espressa dal numero uno dell’Authority per la collaborazione con gli enti pubblici, i commercianti, il mondo dell’associazionismo e del volontariato. ”Il 2012 e’ stato anche l’anno della svolta verso un approccio piu’ maturo e consapevole nei confronti del crocierista – sottolinea Piro – Il lavoro svolto da tutti ha dato i suoi frutti in termini di ricaduta economica e sono certo che nel futuro potra’ dare un ritorno di immagine oltre oceano”. Sono positive anche le previsioni per il 2013. ”In attesa della chiusura del calendario in primavera, abbiamo gia’ superato i cento scali”, annuncia il presidente. Tra le novita’ piu’ attese, i 32 approdi della Msc e i 15 della Costa Serena; la Carnival con 4 scali e il viaggio inaugurale della Sunshine (il cui varo e’ previsto a maggio 2013), che scegliera’ l’Isola Bianca come seconda tappa italiana. Mentre Golfo Aranci ospitera’ la Seabourn e Porto Torres la Ibero Cruceros.

Inversione di tendenza invece nelle tratte di linea dei traghetti per la sardegna che hanno registrato flessioni sia nel numero degli approdi che nei passeggeri trasportati ….flessione dovuta sia alla imperversante crisi economica che al caro traghetti, le compagnie stanno correndo ai ripari offrendo tariffe concorrenziali.

 

(469)

2 thoughts on “Anno record per le navi da crociera in sardegna, traghetti in controtendenza”

  1. e' interessante sapere che le navi the crociera facciano scalo nei porti sardi. ma ai sardi interessa anche poter viaggiare the e per la sardegna a prezzi contenuti, e il turismo sta annegando….per I costi proibittivi dei traghetti.

Lascia un commento