Attenzione che Whatsapp non ha un servizio di segreteria telefonica!!!

Whatsapp e virusE’ di questi giorni la notizia della diffusione di una truffa telematica ai danni degli utenti di Whatsapp, che è il più diffuso e utilizzato servizio di messaggistica istantanea. Ci preme ricordare che WhatsApp non ha un servizio di segreteria telefonica, e non contatta gli utenti via mail, perchè in fase di registrazione non viene richiesta, quindi come potrebbe avere il vostro indirizzo di posta? Proprio per questo motivo anche chi non ha Whatsapp potrebbe ricevere la mail, quindi fate bene attenzione.

Fare attenzione alle email che si ricevono nel proprio account di posta elettronica è sempre buona cosa, ma devono fare molta attenzione gli utenti di Whatsapp, che possono diventare vittime di una ennesima truffa informatica proprio tramite mail. Con la scusa di farvi ascoltare un messaggio audio presente nella segreteria telefonica di WhatsApp (che proprio non esiste), potreste aprire le porte del vostro device a tutta una serie di malware che potrebbero infettare il vostro tablet o smartphone e rubare tutti i dati presenti.

E’ una minaccia molto grave quella che è tornata a colpire soprattutto in Germania e altre parti del mondo, Italia compresa. Infatti, non si tratta di un attacco nuovo agli utenti dell’app di instant messaging, ma era stato identificato già nel 2013 e per un po’ sembrava essere passato.

Di che minaccia si tratta, e da cosa gli utenti devono proteggersi? Nella posta elettronica la potenziale vittima riceve un messaggio con mittente fucate[at]justfax.net, il cui contenuto invita a premere un pulsante (presente nella mail stessa) per ascoltare un messaggio che è stato archiviato nella segreteria telefonica del proprio account di Whatsapp [!!!attenzione che Whatsapp non ha un servizio di segreteria telefonica!!!]. Se l’utente va a premere il pulsante presente nella mail, non ascolterà quindi alcun messaggio, ma verrà rimandato ad una pagina di un sito esterno che contiene malware che in pochi secondi potrebbero installarsi e infettare il dispositivo. Una volta premuto quel pulsante, quindi, state pur certi che il vostro dispositivo non sarà più sicuro.

Quali rischi si corrono. Stando a quanto apprendiamo da fonti sul web, alcuni malware che potrebbero installarsi sul proprio device potrebbero scansionare l’intero dispositivo alla ricerca delle app installate, tra cui la fotocamera, e cercare di accedere alla galleria fotografica; foto, video e dati potrebbero essere criptati, per poi ricattare gli utenti con richieste di denaro per foto lo sblocco.

Come proteggersi da questa minaccia? Gli account di posta migliori hanno un servizio integrato che intercetta le mail che includono potenziali rischi per la sicurezza degli utenti e le spostano nella cartella ‘posta indesiderata’ o le contrassegnano come ‘spam’, ma se questo non dovesse accadere, la mail in questione va subito eliminata.

(688)

Lascia un commento