Bagnina di Sorso salva bimba da annegamento,

Una bimba di dieci anni di Ozieri, è stata salvata grazie all’intervento di una bagnina nel parco acquatico Water Paradise di Sorso.

L’episodio si è verificato nella piscina dell’idromassaggio del Water Paradise, la bimba forse per un malore cade nel fondo della Piscina,  rimane attaccata al bocchettone di aspirazione dell’acqua sul fondo, risucchiatta da un’effetto ventosa. Sono le sedici circa, nel parco affollatissimo.

Bagnino in water paradise
Passano pochissimi secondi, un signore si accorge della bimba in fondo alla vasca urla e si lancia nell’acqua bassa, in un attimo raggiunge la bimba, ormai priva di conoscenza e la stacca dallo “skimmer”(bocchettone di aspirazione)  la porta sul prato.

La madre, a pochi passi, assiste atterrita alla scena.

L’intervento tempestivo e professionale messo in atto dalla bagnina Silvia Vacca 18 anni di Sorso, con la respirazione bocca a bocca e il massaggio cardiaco  consente alla piccola riprendere conoscenza. Sulla schiena la bambina riporta un evidente ematoma, causato probabilmente  dal tubo di aspirazione della piscina….

Con la Baywatch nostrana,  si complimenteranno i medici dell’ambulanza inviata sul posto, per il professionale e tempestivo intervento che ha consentito lo scampato pericolo alla  piccola Ozierese.

La bambina è stata trasportata  all’ospedale civile di Sassari , trattenuta in prognosi riservata, ma sono sono da escludersi complicanze in quanto la bimba a subito dato segni confortanti di ripresa….

Fonti:  Il Nord Sardegna e La Nuova Sardegna

(336)

3 thoughts on “Bagnina di Sorso salva bimba da annegamento,”

  1. Delle precisazioni sono doverose altrimenti si rischierebbe di travisare tutto ciò che è realmente accaduto. Sia chiaro che parlo per sentito dire, come suppongo anche il giornalista che ha scritto questo articolo ma la mia fonte era presente a bordo piscina al momento dell’accaduto così da potermi permettere di dire che ciò che scrivo è senza dubbio la verità.
    Anche se incerto, la bambina si pensa non abbia avuto alcun malore, la griglia di protezione del bocchettone che dovrebbe evitare per l’appunto il risucchio al suo interno di oggetti troppo grossi e dividere/diminuire l’effetto ventosa era stata rimossa o accidentalmente spostata. La bambina si è trovata risucchiata dalla parte della schiena(non parliamo di una piscina, bensì di una zona idromassaggio) e non è assolutamente vero che l’ha tirata fuori una sola persona, perche il lavoro lo hanno fatto in QUATTRO(compresi DUE bagnini) per poter contrastare la forza dell’effetto ventosa, producendo sulla schiena un grave ematoma e nel tirarla con forza per poterla staccare sicuramente qualche danno (si spera di no). Infine la bagnina ha avuto la freddezza e la professionalità di rianimarla mezzo respirazione bocca a bocca e massaggio cardiaco. L’ambulanza è arrivata in RITARDO. I genitori hanno ovviamente denunciato il Water Paradise e dovranno la vita della bimba ai 4 eroi della giornata.

  2. Grazie per il suo contributo, il nostro blog ha solo riportato la notizia cosi come appresa dalle fonti citate nel post.

  3. Silvia ha fatto massaggio e respirazione entrambi personalmente?Quanti minuti è durata la rianimazione?

Lascia un commento