Attenti alle truffe sul carburante (Aggiornamento 26-02-2013)

In questo periodo di crisi una delle spese che risulta piuttosto pesante nelle tasche dei cittadini è il costo del carburante. Il prezzo di benzina e gasolio rispetto a qualche anno fa è aumentato in maniera sproporzionata, sia a causa delle accise (l’ultima delle quali di ben 20 centesimi) sia per la speculazione internazionale sul commercio dei prodotti petroliferi. In questa situazione all’utente della strada non resta altro da fare che puntare ai distributori che offrono il prezzo migliore, fosse anche di soli pochi centesimi, per cercare (o illudersi di farlo) di risparmiare sul pieno dell’auto.