Confraternita del Moscato della Romangia

Oggi segnaliamo una notizia degna del nostro portale, che come sapete si prefigge di divulgare quanto avviene nel nostro territorio nell’ottica delle due popolazione che vi sono insediate, i sorsensi e i sennoresi.
La notizia in questione è tratta dalla Nuova Sardegna di oggi è riporta la notizia che è nata la “Confraternita del Moscato di Sorso-Sennori” il marchio di questo sodalizio è stato depositato nel mese di ottobre scorso, un gruppo di viticoltori ed esperti vitivinicoli ha dato vita a questo organismo.
Lo scopo principe dei fondatori è la valorizzazione del già famoso vitigno della Romangia che gode della denominazione di origine già dal lontano 72, una delle prime in Sardegna, in quanto “all’epoca” Sorso e Sennori erano territori all’avanguardia nella produzione dei vini….fino ad una micidiale crisi che colpi la rinomata Cantina Sociale Sorso Sennori fino a decretarne il decadimento anche in termini qualitativi.

Ora si punta al rilancio di questo “elisir” che è il Moscato chiamarlo vino è riduttivo; non solo la “Confraternita del Moscato di Sorso-Sennori” punta anche alla valorizzazione del territorio cercando di coinvolgere quanti vorranno concorrere a vario titolo alla realizzazione di questo progetto.
L’organismo è composto dal Presidente Gian Mario Tosi, vice presidente Michele Soggia, segretario Giovanni Congiatu mentre Salvatore Ogana è stato nominato tesoriere, il direttivo della confraternita annovere anche questi consiglieri, Franco Fara,Giorgio Fara, Paolo Congiatu,Bernardo Pinna, Roberto Melino,Giuseppe Maccioccu e Francesco Melis.
 
Fonte La NUOVA SARDEGNA
(469)

You must be logged in to post a comment Login