Democrazia Partecipata: Primarie Partito Democratico……..Come si vota?

bandiere-partito-democratico

Ecco un sano esempio di democrazia partecipata, il partito democratico avrà un segretario e quindi una guida scelta dagli iscritti al partito e da quegli elettori che simpatizzano con il partito stesso.
Passiamo a spiegarne il meccanismo di questa competizione interna al Partito Democratico:

  • QUANDO SI VOTA

Domenica 25 ottobre dalle ore 7.00 alle ore 20.00 (attenzione! torna l’ora solare). Per Sorso e Sennori ancora non siamo in grado di dirvi l’ubicazione dei seggi, non appena avremo informazioni in merito vi renderemo edotti.

  • COME SI VOTA

Il voto si esprime tramite e soltanto attraverso un unico segno tracciato su una delle liste dei candidati. Non è previsto voto di preferenza. La scheda per l’elezione del segretario nazionale del PD è celeste; quella per il regionale è rosa.

  • CHI VOTA

Possono votare tutti i cittadini in possesso dei diritti di voto (tessera elettorale). E’ meglio portare le tessera elettorale, ma non è obbligatorio, basta un documento di identità o essere conosciuti da un componente del seggio.
Meglio, comunque controllare il numero della sezione elettorale riportato sulla tessera per identificare il seggio delle primarie senza errori. I cittadini italiani possono votare solo presso il seggio corrispondente alla loro sezione elettorale. Vota anche chi ha compiuto i 16 anni (documento di identità). Inoltre possono votare anche gli studenti fuori sede e gli
extracomunitari in possesso di permesso di soggiorno. Ogni votante è soggetto a contribuire alle spese con almeno due euro.

  • ELETTORI EXTRACOMUNITARI

I cittadini immigrati ed extracomunitari in possesso di permesso di   soggiorno possono esercitare il diritto di voto presso il luogo di domicilio/residenza come essa è comprovata o dalla carta di identità o dal permesso di soggiorno o dalla ricevuta di richiesta del rinnovo di permesso di soggiorno.

  • STUDENTI E LAVORATORI FUORI SEDE

Presso tutte le Commissioni provinciali viene istituito un seggio per garantire l’esercizio del diritto di voto a cittadini italiani e stranieri che studiano e lavorano in una provincia diversa da quella di residenza.
Gli studenti e lavoratori, muniti di documento di riconoscimento, debbono presentarsi entro le ore 19 del 23 ottobre 2009 presso la sede provinciale del Partito Democratico, dove studiano o lavorano, e comunicare la loro decisione di votare in quella sede provinciale anziché nel seggio del luogo di residenza

NOTA BENE: Chiunque non sia già registrato nell’anagrafe degli iscritti al PD o a quella degli elettori del PD dovrà sottoscrivere una dichiarazione di riconoscimento nella proposta politica del partito, impegno a sostenerla alle elezioni e accettazione di essere registrati nell’Albo pubblico delle elettrici ed elettori.

(342)

2 thoughts on “Democrazia Partecipata: Primarie Partito Democratico……..Come si vota?”

  1. Segretario Nazionale :

    Totale Bersani 52,95% Franceschini 34,28% Marino 12,77%
    Sardegna Bersani 58,27% Franceschini 28,52% Marino 13,21%
    Sorso Bersani 393 voti Franceschini 442 voti Marino 31 voti

    Segretario Regionale:

    Totale Sardegna Lai 51,7% Barracciu 37,4% Diana 10,9%
    Sorso Lai 355 voti Barracciu 489 voti Diana 6 voti

    Il Nuovo segretatio Nazionale è Pierluigi Bersani.
    Il Nuovo segretario regionale è Silvio Lai.

Lascia un commento