E cambiato l’orario da ieri abbiamo perso un’ora di sonno….la recupereremo in autunno

Domenica 27 alle due del mattino abbiamo portato le lancette avanti di un’ora …puntanto i noostri orologi alle ore tre.
La primavera è appena iniziata e noi ci priviamo di un’aora di sonno…vabbè la recupereremo in autunno….
Un cambio che si porpone come scopo principale quello di poter risparmiare una notevole quantità di energia elettrica, in quanto si può usufruire della luce solare fino al tardo pomeriggio e inizio serata, soprattutto in piena estate.
L’ora legale fu introdotta per la prima volta nel 1916 nel nostro Paese. Proprio la giornata di oggi, però, potrebbe essere particolarmente critica per molte persone.
Oltre al fatto che, si dormirà effettivamente un’ora di meno (se ci si deve alzare ad esempio alle ore 8, in realtà è come se ci fossimo svegliati alle 7 con l’orario attualmente in vigore), alcuni soggetti non hanno un’immediata capacità di adattamento al nuovo ritmo biologico imposto dal cambio dell’ora. (Io sono uno di quelli)
Considerando anche che siamo nel periodo di passaggio dalla stagione invernale a quella primaverile (un momento delicato soprattutto per chi soffre di disturbi come insonnia, ansia, disturbi intestinali e gastrici) l’ora legale potrebbe portare effetti collaterali negativi anche per diverso tempo.
Fra i sintomi più comuni, la difficoltà ad addormentarsi, stanchezza costante, senso di disorientamento, in alcuni casi irritabilità.

Disturbi che, comunque, nella maggior parte dei casi scompaiono nel giro di pochissimi giorni.

 

(346)

You must be logged in to post a comment Login