EON…..cartelino rosso, la Sardegna non ti vuole

È finito senza un accordo il vertice tra E.On e amministratori locali. L’azienda non torna indietro sugli esuberi, per la Regione e gli amministrazioni locali ora deve vendere la termocentrale.

L’entrata a gamba tesa con i 120 esuberi gettati sul tavolo da E.on ha trovato risposta unanime nelle istituzioni e parti sociali che hanno mostrato all’unisono il cartellino rosso ai rappresentanti di dell’azienda tedesca…..

L’assessore regionale dell’Industria, Alessandra Zedda  ha incontrato i rappresentanti della società Eon e le parti sociali sindacati ed enti locali interessati alla vertenza
Nel corso del vertice si sono  affrontate in particolare le questioni legate agli annunciati esuberi di personale e la costruzione del quinto gruppo.

Unanime è stato il coro degli intervenuti al dibattito nei confronti della azienda tedesca …… Eon se ne deve andare……  continuate la lettura alla fonte

(370)

Lascia un commento