Gambe e Varici

gambe00 

 

“Le forze della natura agiscono secondo una segreta armonia che è compito dell’uomo scoprire per il bene dell’uomo stesso e la gloria del Creatore.” Gregor Mendel

Intro ♫ : Efterklang – Tortuous Tracks

Le gambe “varicose”


 

Quando le valvole di “non ritorno” di cui sono dotate le nostre vene non chiudono bene, il sangue tende a defluire all’indietro, crea un maggior peso nella zona con la conseguente dilatazione del vaso, affatica e col tempo sfianca la valvola vicina e così a catena si mette in moto quel circolo vizioso che appare agli occhi di tutti sottoforma di rigonfiamenti tortuosi sulla pelle.

Il fenomeno può verificarsi in qualunque parte del corpo, ma le gambe lo mostrano nel suo massimo “splendore”.

La circolazione sanguigna è animata dalla pompa “cuore”, ma mentre quella arteriosa beneficia fortemente di tale azione, quella venosa no, e per questo deve essere coadiuvata dal movimento della muscolatura che affianca la vena stessa per il suo “ritorno a casa”.

gambe3

Da ciò è evidente che la prima medicina, sia preventiva che curativa, debba essere il movimento; un movimento lento, continuo, progressivo come il camminare (ma nel modo giusto) o il nuoto o la danza, evitando di stare troppo tempo fermi in piedi o seduti. Da bandire o almeno limitare i tacchi alti e le suole rigide che impediscono “l’effetto pompa” del sollevamento del tallone da terra col petto del piede ancora poggiato, e magari privilegiare quanto e più possibile l’uso dei piedi nudi (vedi l’articolo http://www.giuseppefadda.it/wordpress/piedi-nudi-benessere-o-tendenza/)

 

 

Per il prosieguo della lettura e dei suggerimenti salutistici per le vene varicose, clicca qui

 

XOI = Centro Studi Olistici Ippocrate00014

                                                                                                                                                                         

Declaratoria obbligatoria per la legge italiana : quanto scritto in questo articolo è il sunto di opinioni, idee, esperienze e simili in linea con la Costituzione Italiana che sancisce la libertà di pensiero e di espressione delle proprie idee. I suddetti non sono consigli medici o terapie, per le quali, per legge, è necessario un medico laureato, abilitato e iscritto all’albo. Tali scritti non si pongono in conflitto con la medicina ufficiale ma anzi la integrano nella promozione del benessere globale della persona.

(988)

You must be logged in to post a comment Login