I consigli per la lettura della biblioteca “Salvatore Farina”

Sorso Biblioteca Salvatore Farina

La BiBlioteca Salvatore Farina di Sorso, invita alla lettura proponendo giornalmente i suoi redazionali ……li facciamo nostri dietro esplicita autorizzazione della biblioteca stessa e ve li proponiamo di seguito raggruppati settimanalmente…..

  • Maria Dueñas, “La notte ha cambiato rumore”,  edito da Mondadori.     Un romanzo molto venduto e tradotto ricco di “Avventura, mystery, grande rievocazione storica e tragedia amo…rosa… può essere letto come un moderno feuilleton … dove si intreccia una storia di fedeltà e tradimento….” Maria Dueñas è nata nella provincia di Ciudad Real nel 1964.  Titolare della cattedra di Filologia e Letteratura inglese all’Università di Murcia, ha insegnato anche in alcune università americane. La notte ha cambiato rumore è il suo libro d’esordio…………..
  • Elizabeth Gilbert, “Mangia prega ama”,edito da  Rizzoli.    “Tutti sognano di cambiare vita. Lei ha osato farlo davvero” è la sintesi di questo best seller da 8 milioni di copie dal quale è stato tratto un film con Julia Robert, impegnata a dare vita ad un personaggio femminile che inizia un “viaggio spericolato fuori e dentro di sè”…ELIZABETH GILBERT, giornalista e scrittrice, vive nel New Jersey (per ora). Autrice di racconti, romanzi e biografie, ha ottenuto negli ultimi cinque anni importanti riconoscimenti per gli articoli pubblicati sulla rivista “GQ”. Mangia, prega, ama è in corso di traduzione in 33 Paesi.

  • Victoria Donda, “Il mio nome è Victoria”, edita da Corbaccio. “Cosa succede nella vita di una ragazza argentina che scopre a 27 anni di essere figlia di desaparecidos?” …. Un libro di memorie personali, vissute e sofferte, una presa d’atto terribi…le di Victoria che grazie alle Nonne di Plaza de Mayo scoprì di non chiamarsi affatto Analìa e di non essere quella che credeva bensì la “nipote numero 78”, figlia di una coppia di quelle 30.000 persone desaparecide, uccise talvolta con i “voli della morte”. …….Ad Analía è toccato così in sorte di «nascere» una seconda volta, figlia di altri genitori, orfana, consapevole del male subito e che con lei hanno subito tanti altri giovani della sua generazione. Ma, recuperato il nome che sua madre aveva scelto per lei, Victoria ha saputo anche superare la sua tragedia personale e da allora combatte con tutte le sue forze per garantire il rispetto dei diritti umani. La sua storia è quella di un paese ancora alla ricerca della verità sul suo passato.
  • Javier Cercas, “Anatomia di un istante”, Guanda. Dall’autore di “Soldati di Salamina” (un ottimo libro sulla guerra civile di Spagna) questo volume ripercorre il tentativo di colpo di stato del 1981 esponendo i fatti: “quelli che videro il colonello Tejero entrare armi in pugno nel Parlamento di Madrid”… lo scrive sfidando la forma del romanzo….. El PAis accoglie cosi il libro di Cercas “Una delle opere capitali della letteratura spagnola contemporanea… Cercas ha saputo illuminare un momento cruciale della storia della Spagna…Il lettore sa che la vicenda raccontata è vera, ma grazie all’abilità di Cercas percepisce la verità come frutto di immaginazione romanzesca.”

(313)

You must be logged in to post a comment Login