il cannoniere innamorato della nostra terra…..uno di noi.

Quanto dichiarato da Gigi Riva per riferire perchè non ha mai lasciato la Sardegna, ha dato il la all’amico di Romangia.net Antonello Meazza per dedicargli una sua “lirica” che vi proponiamo sotto la dichiarazione di Rombo di Tuono…….

Avrei guadagnato il triplo. Ma la Sardegna mi aveva fatto uomo, ormai era la mia terra, ci ero arrivato a 18 anni. All’epoca ci sbattevano i militari puniti. Ci chiamavano pastori o banditi, oggi si scazzottano per fare le vacanze qua. Avevo 23 anni, la grande Juve voleva coprirmi di soldi, io volevo lo scudetto per la mia terra. Ce l’abbiamo fatta, noi banditi e pastori..”.

Luigi Riva

gigiriva

Il cannoniere innamorato

Quel già caldo mattino di maggio
forse era il più adatto
per scendere qui
emigrato
in una terra di emigranti..
anche tu venuto dal mare
e noi il mare l’abbiamo sempre temuto
che ci portava resti
di ogni cosa..
ma tu hai cominciato a gonfiare reti
per i pescatori di Sant’Elia la domenica
ragazzo ricciolo e testardo
che già come noi eri
calciatore di sogni veri
cannoniere di tutte le stagioni..
ma tu hai cominciato ad aprire porte
chiudendo quella di una ricca corsara
in cerca di tesori
in un’isola che ne era piena
calciatore silenzioso
cannoniere innamorato..
ma tu hai continuato a battere nei nostri cuori
per merito del tuo sinistro
per colpa del tuo cuore
grande così…

Antonello Meazza

antomeazza (426)

One Response to "il cannoniere innamorato della nostra terra…..uno di noi."

You must be logged in to post a comment Login