Il nord sardegna ha fatto pace con la Terra nella giornata mondiale del 22 aprile

Il suggerimento musicale dell’occasione è : Madre terra – Renga e Tazenda

Il nord sardegna ha fatto pace con la Terra nella giornata mondiale del 22 aprile

Il patto è stato siglato nel parco di Bunnari alla presenza di qualche migliaio di visitatori che dalla mattina presto fino a tardi han voluto testimoniare questo avvenimento

Una pace tra umani laboriosi, curiosi, socievoli e gli elementi della natura capitanati per l’occasione dalla Terra, la più concreta e solida dei 4.

L’Acqua, il Sole e l’Aria non si sono certo risparmiate nel dispensare benefici abbracci a tutti gli umani che hanno voluto celebrare con loro questa grande festa

Una festa dove gli animali non hanno certo fatto da comparsa ed insieme a tutti per un giorno sono ritornati ad avere il sopravvento sulla ormai opprimente tecnologia quotidiana (cellulari e fotocamere a parte, che però comprendendo il significato dell’incontro non hanno invaso il campo oltremisura).

Gli umani presenti che si sono prodigati nello scambio di conoscenze nuove ed antiche, tecnologiche e tradizionali, occidentali ed orientali, nordiche e meridionali, artistiche e culinarie, ludiche e culturali, sportive e relazionali, in un rapporto creativo e collaborativo tra generazioni, hanno dimostrato quanto sia facile ed entusiasmante vivere tra loro, in simbiosi con gli elementi naturali quando il clima è il più fertile di tutti e porta il nome di “pace”

Un gran complimento agli organizzatori ed ai lavoratori che hanno creato l’evento ed al pubblico che ne ha interpretato il ruolo di protagonista, con l’augurio e l’auspicio che non si attenda un anno intero per ritrovarsi a dialogare dando del “tu” alla natura ed ai suoi splendidi elementi

“Il fiore si nasconde nell’erba, ma il vento sparge il suo profumo” (Rabindranath Tagore)

Giuseppe Fadda


Lascia un commento