IL SOLE : Non solo la mela e l’acqua, ma anche il sole …………………

2/2011 – Consiglio per la lettura l’accompagnamento del seguente pezzo musicale : Spirit of the Sun – Akuchimay

IL SOLE : Non solo la mela e l’acqua, (come abbiamo già avuto  modo di scrivere di recente) ma anche il sole …………………

Ma come per tutte le cose ci vuole la giusta misura ed il buon senso.
IL SOLE serve per il corretto funzionamento delle difese immunitarie, per la sintesi della vitamina D (quella che fissa il calcio organico alle ossa), per la diminuzione del colesterolo cattivo (LDL), per il benessere psicologico della mente (serotonina), per l’equilibrio biologico della pelle e per……….riscaldare ovviamente!

Da non trascurare il fattore benefico sul buon funzionamento delle ghiandole endocrine (ipofisi, epifisi, gonadi, pancreas, surrenali, tiroide) che viene esercitato per conseguenza indiretta del giovamento del metabolismo (un esempio su tutto, il diabete acquisito).

Pertanto la luce solare è fondamentale per contrastare l’insediamento delle “malattie” (termine improprio, da approfondire magari in futuro), da quelle “brutte a quelle meno”, a rinforzare l’apparato scheletrico (denti compresi), a prevenire i danni cardiovascolari, a ridurre le fluttuazioni patologiche della mente (stress, iperattività, mancanza di concentrazione, depressione…), a contrastare malanni della pelle tipo funghi, eczemi, psoriasi, acne……., a prevenire e contrastare le malattie degenerative, ad alleviare i dolori muscolo-articolari per azione diretta del riscaldamento (al posto degli antinfiammatori di sintesi).

Controindicazioni : invecchiamento cutaneo e degenerazione dei tessuti per eccessiva esposizione, aggravamento delle vene varicose, ma esclusivamente per il caldo e non la luce

Quando e dove : migliori le prime e le ultime ore della giornata, condizionate però dalla stagione e dal luogo in cui ci si trova perché l’esposizione si può e si deve estendere anche alle ore centrali sicuramente in inverno ed alle alte latitudini, mentre bisogna diminuirla in montagna o in luoghi di alta riflettenza (nevai, ghiacciai, cave…..)

L’ esposizione dovrebbe procedere in modo cauto e progressivo fino a riuscire a raggiungere tutte le parti del corpo; maggiore attenzione e “certosina” gradualità dovrebbe essere esercitata dagli appassionati della tintarella estiva per arrivare al “colore desiderato”, senza dover ricorrere all’ausilio delle “chimicamente estranee alla nostra biologia” creme solari.
Il suggerimento conclusivo consiste nel consigliare tutti ad esporre la propria pelle al sole per almeno 30min al giorno; d’estate è sicuramente più facile (purtroppo molti anche potendo, snobbano comunque questa enorme fonte di benessere e salute), ma è d’inverno che si manifestano le carenze più gravi ed è quindi questo il periodo in cui ci si deve maggiormente preoccupare di una sufficiente esposizione solare; nel caso non si abbia la fortuna di potersi spogliare in luoghi come solarium o verande vetrate, si dovrà cercare un luogo riparato dal vento e mostrare quanta più pelle possibile compatibilmente con le condizioni climatiche; ma, togliersi scarpe e calze, rimboccarsi i pantaloni e le maniche, allargare la scollatura sono tutte cose facilissime e pratiche da farsi magari anche da dietro una finestra illuminata dal sole anche se chiusa alle folate fredde della stagione.
Per concludere desidero invitarvi a prestare la dovuta attenzione sulla estrema necessità dei nostri anziani ad essere esposti quotidianamente alla luce solare; con loro magari ci vorrà più cautela e pazienza , ma sempre a loro, il “trucchetto” della finestra porterà fantastici benefici ( e senza dimenticare la bottiglia dell’acqua vicino).
Cit : “un solo raggio di sole è sufficiente per cancellare milioni di ombre”

 

Consiglio musicale conclusivo :The Doors – Waiting for the sun

 

 

Autore articolo : Giuseppe Fadda

 

 

 

 

 

 

Declaratoria obbligatoria per la legge italiana : quanto scritto in questo articolo è il sunto di opinioni, idee, esperienze e simili in linea con la Costituzione Italiana che sancisce la libertà di pensiero e di espressione delle proprie idee. I suddetti non sono consigli medici o terapie, per le quali, per legge, è necessario un medico laureato, abilitato e iscritto all’albo. Tali scritti non si pongono in conflitto con la medicina ufficiale ma anzi la integrano nella promozione del benessere globale della persona.

(578)

One Response to "IL SOLE : Non solo la mela e l’acqua, ma anche il sole …………………"

You must be logged in to post a comment Login