La nostra isola dei misteri e dei riti medievali che ancora sopravvivono..LUNISSANTI CASTELSARDO

La Sardegna isola dei misteri e dei  riti medievali che ancora sopravvivono..

rappresentano senza alcun dubbio un grande mondo da scoprire.

Tra le manifestazioni più suggestive in Sardegna possiamo annoverare i riti della Settimana Santa che sono tra quelli più carichi di energia spirituale .

Questo è il caso del Lunissanti (Lunedì Santo) di Castelsardo dove lo scenario, la luce e i protagonisti rendono l’evento un vero film dal vivo…..che gratifica i più esigenti videoamatori , fotografi….e credenti.
Un rito inoltre diverso dal resto dei riti sardi della Settimana Santa,  si tratta di  un rito  che si tramanda da oltre mille anni,  introdotto dai Benedettini che si svolge tra Castelsardo e Tergu il giorno dopo la Domenica delle Palme.
Tutto ha inizio prima dell’alba con la messa nella chiesetta di Santa Maria a Castelsardo ed i protagonisti sono i membri della Confraternita dell’Oratorio di Santa Croce. Due sono i ruoli che interpretano i confratelli. Gli Apostuli e i Cantori.
Gli Apostuli vestiti in tunica bianca e incappucciati hanno il compito di portare li Misteri i Cantori invece intonano canti di origine pre-gregoriana.L’ingresso in chiesa avviene con gli “Apostuli” che portano i loro misteri ovvero lu caligi (il calice), la guanta (il guanto), la caddena (la catena), la culunna (la colonna), li disciplini (la frusta), la curona (la corona), la crogi (la croce), la scala, lu malteddu e tinaglia (il martello e la tenaglia), la lancia e  la ispugna (la spugna).

Ad accompagnare il pellegrinaggio è l’Attitu cantato dai Cantori. I cantori eseguono canti di origine pre-gregoriana ovvero Miserere, Stabat Mater, Jesu.

La mattina continua con la processione che vede il pellegrinaggio partire da Castelsardo fino alla chiesetta di Tergu. Di scuro basalto e calcare bianco è un tipico esempio dell’architettura romanica in Sardegna. A fare da sfondo a questa suggestivo rito cristiano, è del borgo medioevale di Castelsardo che da solo vale la visita, ma decidere di intraprendere il viaggio per i riti della Settimana Santa e sopratutto per assistere al Lunissanti è certamente una cosa da fare almeno una volta nella vita per i cristiani…..per concludersi lasera col rientro del pellegrinaggio nella stessa chiesa da dave si è partiti la mattina all’alba….

(599)

You must be logged in to post a comment Login