Lu Patiu

lu pattiu
Il patio

Giro di mercato
al venerdì
a sembrare piazza
della città grande
fare finta di cercare fazzoletti
reggiseni e mutandine
tutto a cento lire
per riuscire a trovare
il tuo sorriso monello
le tue mani
in mezzo ai ricami…
Giro di palla
nelle lunghe sere
di un luglio
che non voleva andarsene
palla che saliva
e scendeva
presa a calci
da piedi scalzi
o da scarpe da passeggio
e volava
sopra le nostre calde teste
seguita da grandi occhi
che sognavano
un campo vero…
Giro di ballo
di notti troppo corte
tra torroni
ed alberi ingrassati
sfide di lingua
e feste di bande
riuscivamo a vedere
nascosti al mondo
tutte le stelle
che scendevano a toccarci…

Di Antonello Meazza

Quanti ricordi fa riaffiorare nella mente dei non più ragazzini di Sorso, forza vediamo di raccontarci gli aneddoti di quel posto, che il venerdi si trasformava in una casba a cielo aperto……..le frotte di turisti del primo villaggio vacanze(Pontinental) facevano la loro comparsa per visitare il mercatino unica attrazione turistica oltre al mare cristallino della nostra Marina…… (1665)

11 Responses to "Lu Patiu"

You must be logged in to post a comment Login