Monumenti Aperti. Sennori dice presente

Tredici siti da visitare e una storia infinita fatta di tradizioni, saperi, sapori tutti da riscoprire. Sabato 16 e domenica 17 maggio Sennori parteciperà per la prima volta nella sua storia alla manifestazione nazionale Monumenti Aperti.

Un appuntamento unico per far conoscere ai visitatori le tante meraviglie storiche e architettoniche del paese, mettendo in risalto allo stesso tempo il patrimonio di tradizioni culturali, gastronomiche e popolari che ancora oggi sono un caposaldo della vita sennorese.
La cerimonia d’inaugurazione si svolgerà sabato 16 maggio alle ore 16 al Parco delle Rimembranze, davanti al Monumento ai caduti di tutte le guerre, costruito nei primi anni ᾿80. Alla cerimonia, che in caso di cattive condizioni meteorologiche si terrà nella sala Consiliare del Municipio, interverranno il sindaco, Roberto Desini, il presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau, l’assessore regionale al Turismo, Francesco Morandi, l’assessore comunale alla Cultura, Nicola Sassu, la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Sennori, Ivana Camboni, il Coro della scuola media diretto dal professore Marco Lambroni.

I siti da visitare, con il prezioso contributo degli studenti dell’Istituto comprensivo di Sennori, della professoressa Maria Mundula e della Pro Loco, sono tredici, secondo un percorso che si sviluppa lungo le strade del paese, coinvolgendo tutta la popolazione. I commercianti, gli artigiani, i ristoratori aderiscono alla manifestazione tenendo aperte le loro attività per tutta la durata di Monumenti Aperti; inoltre percorrendo le vie Rosario, Montenegro, Farina, Trieste e delle Conce, i visitatori potranno immergersi in un percorso artigianale ed enogastronomico che offrirà loro i prodotti tipici della tradizione sennorese.

Questo l’elenco dei tredici siti da visitare:

  1. Chiesa parrocchiale di San Basilio
  2. Chiesa di San Giovanni
  3. Chiesa di Santa Lucia
  4. Chiesa del Rosario
  5. Chiesa di Santa Croce
  6. Sala Consiliare del Municipio
  7. Monumento ai Caduti
  8. Domus de janas dell’orto del Beneficio parrocchiale
  9. Tomba dei giganti di Oridda
  10. Fontana delle Conce
  11. Funtana Fritta
  12. Funtana Noa
  13. Casa di Rosa Gambella.

Tutti i monumenti saranno visitabili gratuitamente sabato 16 maggio, dalle ore 16 alle ore 20, domenica 17 maggio dalle ore 9 alle ore 13, e dalle ore 16 alle ore 20.
Nei due giorni di Monumenti Aperti i visitatori potranno muoversi lungo il percorso della manifestazione usufruendo gratuitamente del trenino gommato messo a disposizione dall’Amministrazione comunale e dalla ditta DG Elettrotecnica di Pattada.

Oltre alla visita dei tredici siti storici inseriti nel circuito di Monumenti Aperti, nei due giorni di appuntamenti è prevista una nutrita serie di eventi che faranno da contorno di valore assoluto alla già ricca manifestazione.
Questo il cartellone:
•    sabato e domenica il  Caffè Latino si trasformerà  nel “Caffè della Poesia”, allestimento curato dalla professoressa Paola Ladu, Maria Antonietta Fois, Mariangela Sanna e Sara Simonetti.
•    Giardini comunali: degustazione dell’olio e del pane di Sennori.
•    Casa dì Rosa Gambella, via San Basilio: spettacolo dei burattini della IV B della scuola elementare di via Marconi, della maestra Giovanna Zicchi.
•    Largo Asproni: incontro tra generazioni e ritorno al passato;  i bambini della 1ᵅ A e 1ᵅ B della scuola elementare di via Marconi, delle maestre Giovanna Doro e Gavina Pisano, incontreranno la signora Salvatorica Mannu, che insegnerà loro i segreti della preparazione e cottura del pane tradizionale in una visita all’antico forno.
•    Visita guidata al Laboratorio artigianale di Raimondo Zappino, adiacente la chiesa di Santa Croce.
•    Centro culturale, via Farina: Mostra dei lavori delle allieve del corso di ricamo di Vanna Sassu.
•    Centro culturale: Mostra del vestito tradizionale di Sennori. Si possono ammirare le tre varanti dell’abito tipico femminile, festivo, giornaliero e da vedova, e l’abito maschile.
•    Centro culturale: esposizione di costumi tradizionali realizzati da Giorgina e Maria Antonietta Pinna.
•    Via delle Conce: lavorazione e mostra del pane a cura di Gianfranca Dettori e Gavinuccia Fois.
•    Fontana delle Conce: gli alunni della IV elementare della maestra Gianna Mannu racconteranno la vita attorno alla fontana.
•    Nelle chiese coinvolte si potranno vedere le mostre itineranti della fotografa Elena Cornalis.
•    Domenica 17 maggio, in via Trieste, alle 17 si terrà il concerto di Tore Matzau (chitarra) e Francesco Deiana (organetto diatonico).
•    Le visite saranno allietate dalle esibizioni del coro Sonos de Coro e del Coro Polifonico Città di Sennori.

 

 

 

(628)

You must be logged in to post a comment Login