Non solo la mela, ma anche L’ACQUA toglie il medico di torno, anzi soprattutto L’ACQUA!.

Non solo la mela, ma anche l’acqua toglie il medico di torno, anzi soprattutto l’acqua.

1/2011 – Consiglio per la lettura l’accompagnamento del seguente pezzo musicale http://www.youtube.com/watch?v=ZxxjpJQCK1U

 

Ma come tutte le cose ci vuole la giusta misura, il giusto tempo ed il giusto sapore.

 

L’acqua serve per idratare il nostro organismo, che come tutti sanno ne contiene una percentuale che varia tra il 70 e l’80 % della sua massa, ed idratare significa permettere che tutti  i processi naturali si svolgano “normalmente” così come sono stati “ideati” (da chi e da cosa è argomento da sviluppare in altra rubrica).

I sintomi della disidratazione sono tanti e chiaramente ognuno di essi non è obbligatoriamente significativo di questa condizione e/o di altre per cui è sempre necessario il titolato a farne la giusta interpretazione;  facendone un breve e non esaustivo elenco si possono citare : sete (ma non sempre), crampi, debolezza, pelle e/o  mucose secche, urine scure scarse e odorose, pelle che non “ritorna” da un pizzico.

La disidratazione comporta inoltre una diminuzione della sudorazione, per evitare l’aggravamento dello stato stesso dell’organismo, con grave danno di ritenzione delle tossine altrimenti espulse via pelle e di un anomalo aumento della temperatura interna.

 

Nè poca nè troppa : per poca non c’è bisogno di dire altro, per troppa invece sì, perché una vasca da bagno piena d’acqua potrebbe anche fare affogare un individuo, ma un paio di litri al giorno per l’adulto sono una quantità sensata.

Anche il momento del bere è importante : non vale l’acqua bevuta durante i pasti perché impregna gli alimenti e diluisce i succhi gastrici (provocando quindi un peggioramento della funzionalità digestiva; e nessuno sorrida soddisfatto pensando di aver ragione a metterci su il vino o la birra o la cola…..); pertanto  il paio di litri deve essere bevuto nell’arco della giornata ma con lo stomaco vuoto!!!

 

Ah, prima di dimenticare, non vale nessun altro liquido contenente “presunta acqua” come tè, caffè, bevande e succhi confezionati, perché questi hanno tutti  la caratteristica, per quanto liquidi di “essere disidratanti” .

 

Il  giusto sapore : per concludere, è necessario precisare che un organismo correttamente idratato, conserva questa sua qualità semplicemente bevendo le quantità suddette, mentre un organismo, che per le più disparate cause fosse disidratato, dovrà velocemente correggere l’anomalia introducendo  acqua “isotonica” (comprandola già fatta, non si sa cosa ci sia davvero dentro e, costa cara;  invece mettendo in 1 litro d’acqua oligominerale 1 cucchiaino di zucchero integrale ed 1 puntina di sale cristallino, avrete una soluzione ottima).

Su questo argomento si potrebbero ancora scrivere tante pagine come ha fatto Fereydoon Batmanghelidj nel suo splendido libro  “Il Tuo Corpo Implora Acqua”, che consiglio vivamente a chi volesse approfondire ulteriormente l’argomento.

 

Per concludere un consiglio importante, iniziate la vostra giornata con un bel bicchiere di acqua oligominerale a temperatura ambiente, tenetelo vicino al letto per berlo appena svegli e in breve tempo il vostro corpo ve ne sarà grato.

 

Consiglio musicale conclusivo :  

http://www.youtube.com/watch?v=KqZ95a249p0 (doobie brothers)

Autore articolo : Giuseppe Fadda

 

 

 

 

 

 

Declaratoria obbligatoria per la legge italiana : quanto scritto in questo articolo è il sunto di opinioni, idee, esperienze e simili in linea con la Costituzione Italiana che sancisce la libertà di pensiero e di espressione delle proprie idee. I suddetti non sono consigli medici o terapie, per le quali, per legge, è necessario un medico laureato, abilitato e iscritto all’albo. Tali scritti non si pongono in conflitto con la medicina ufficiale ma anzi la integrano nella promozione del benessere globale della persona.

  (975)

6 Responses to "Non solo la mela, ma anche L’ACQUA toglie il medico di torno, anzi soprattutto L’ACQUA!."

  1. Giuseppe Fadda  20 giugno 2012 at 18:16

  2. giuseppe fadda  28 giugno 2012 at 22:59

    Ryuchi sakamoto Aqua

You must be logged in to post a comment Login