Pasqua con i tuoi Pasquetta con Arisa a Castelsardo

sotto le mura di Castelsardo - Foto Gianfranco Fine

Consueto appuntamento  per la Pasquetta a Castelsardo , si rinnova anche quest’anno  l’ormai tradizionale  occasione d’incontro con i concerti. Stavolta ad aminamare la Pasquetta canora di Castel Genovese sarà Arisa, seconda classificata all’ultimo SanRemo ma che ha conquistato il pubblico già anni orsono con la nota canzone “Sincerità”.

La manifestazione “Pasquetta in musica a Castelsardo”, giunta alla sua undicesima edizione, si terrà lunedì 9 aprile.

Arisa sarà la nuova star che calcherà il prestigioso palco  della bella cittadina che si affaccia nel golfo dell’asinara, infatti partire dal 2002, il paese ha ospitato gli Avion Travel, Tiromancino, Sergio Cammariere, Simone Cristicchi, Paolo Fresu (con Antonello Salis e F. Di Castri), Giorgio Conte, Eugenio Finardi, Max Gazzè, Ginevra di Marco, Eugenio Bennato, Irio de Paula, Giuliano Sangiorgi, Paolo Bonfanti, Enzo Favata, …..e tanti altri che non ce ne vorranno se non li abbiamo nomimanti perche al momento ci sfuggono…..ma non mancheremo di aggiornare l’elenco non appena la memoria ce ne farà dono.

Non cambia la formula ……, con la prima parte della giornata dedicata al centro storico e a seguire il pic-nic sul prato, sotto le antiche mura, con il mare a poche decine di metri; la città offre poi anche una ampissima scelta in termini di ristorazione, con un livello qualitativo decisamente medio-alto. Infine, l’artigianato artistico, il Castello, la chiesa di S.Maria, la Cattedrale e il centro storico in generale, i panorami mozzafiato e i vari siti archeologici sparsi nel territorio, provvederanno a completare la gamma delle opportunità, per una giornata ricca di appuntamenti.

Centro Storico, piazza S. Maria, ore 11.30 – LUX in concerto
“Lux è anche un alieno, nonchè nostro figlio; è dappertutto in una moltitudine di oggetti, lampadine, macchine, una birra artigianale, cantanti morti, vibratori, accendini, parrucchieri, rosari elettrici… insomma Lux è in ogni cosa e Viaggia Veloce!” LUX nasce alla fine del 2009, dall’idea e l’incontro di Luca Usai (voce, chitarra, piano, effetti) con Matteo Anelli (voci cajon e batteria modificata). Dopo un paio d’anni di concerti e l’uscita di un EP “Promo” e del Cd autoprodotto “13”, al duo si è aggiunto anche Paolo Laconi (voce basso, contrabbasso, cello, effetti), dando alla band la definitiva completezza sonora, di impatto e resa. Lux ha condiviso il palco con, tra gli altri: Tre Allegri Ragazzi Morti (Abbabula Festival), Melissa Auf De Maur (Karel Muisc Ex-po) e Paolo Benvegnù (NU-AS); partecipa al dopo festival musicale “Ananti De Sa Ziminera” organizzato da Kuntra Lives&Events (tra gli ospiti Pierpaolo Capovilla e Fabio De Luca della rivista RollingStone). Oltre ai concerti, il trio si è fatto apprezzare nell’accompagnamento di reading letterari: assidui collaboratori dello scrittore Gianni Tetti, hanno partecipato anche al Natale Acido, reading organizzato dallo scrittore Flavio Soriga. Nella prima metà del 2012 è prevista l’uscita di un nuovo lavoro discografico per l’etichetta Sehaorse Recording.

Parco Lu Grannaddu, “Pic-nic musicale”
Il grande prato del parco urbano, situato nella zona ovest del centro storico, sotto le antiche fortificazioni e sormontato dalla Cattedrale, ospita il pic-nic “collettivo”, che inizierà con un sottofondo musicale per poi accogliere:

Ore 15.45 – ARISA in concerto
Arisa, dopo una lunga gavetta e una passione musicale che nasce praticamente con lei, nel 2007 vince una borsa di studio come interprete presso il CET; da lì al palco dei fiori il passo è breve e il successo fulmineo: vince SanremoLab e viene ammessa fra le Giovani Proposte di Sanremo 2009 tra le quali trionfa con il brano Sincerità in una memorabile esibizione accompagnata al pianoforte dal Maestro Lelio Luttazzi. Riceve premi (Premio della Critica, Premio Assomusica Casa Sanremo), partecipa a manifestazioni di largo respiro e di alto profilo (TRL Music Awards di Mtv, Venice Music Awards), conquista il disco d’oro per l’album Sincerità e il pubblico, grazie al suo talento e a uno stile molto personale arricchito da un look stravagante e originale che riprende in chiave contemporanea la moda degli anni ’20. Nel 2009, oltre ad essere il personaggio “rivelazione dell’anno”, si esibisce allo Stadio San Siro (Milano) all’interno dell’evento benefico Amiche per l’Abruzzo, nato da un’idea di Laura Pausini, Gianna Nannini, Giorgia, Elisa e Fiorella Mannoia in memoria delle vittime del terremoto all’Aquila. La TV se ne innamora e lei ricambia: è ospite di Antonello Piroso a Niente di personale, del Chiambretti Night e partecipa come ospite fisso alla trasmissione Victor Victoria condotta da Victoria Cabello dopo aver presentato al Festival di Sanremo 2010 “Malamorenò” accompagnata dalle Sorelle Marinetti; al Festival ci torna anche nel 2011, ma in veste di ospite durante le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, proponendo con Max Pezzali una personale cover di “Mamma mia dammi cento lire”.
Recentemente ha debuttato sul grande schermo interpretando Chiara nella pellicola di Ricky Tognazzi, Tutta colpa della musica, presentato in concorso alla 68° Mostra Internazionale D’arte Cinematografica di Venezia e ha partecipato al film di Alessandro Genovesi La peggior settimana della mia vita.
E’ stata una dei 4 giudici della nuova edizione di X – Factor, in onda su Sky Uno, accanto a Elio, Morgan e Simona Ventura, confermandosi come la vera rivelazione del talent musicale più famoso del mondo. Artista a 360°, oltre agli impegni musicali, ha pubblicato il suo primo libro dal titolo Il Paradiso non è un granchè: un romanzo nel quale Marisa e il suo alter ego Penelope, si raccontano in un percorso di vita dalla provincia al successo. Nel febbraio 2012 ha preso parte, per la quarta volta consecutiva, al Festival di Sanremo presentando La notte, contenuta nel CD di inediti Amami – prodotto dal Maestro Mauro Pagani – classificandosi al secondo posto. Il disco della maturità, al primo posto tra gli album sanremesi come il singolo, sarà portato in tour nei teatri italiani a partire dal 29 marzo 2012.

Ore 17.30 – TRIACE in concerto
TRIACE prende vita, nel 2006, dall’incontro di tre artiste salentine che decidono di confluire i percorsi personali in un unico progetto musicale. Emanuela Gabrieli, Carla Petrachi e Alessia Tondo utilizzano le voci come “strumento” attraverso la polifonia. Energia, carisma e innovatività sono le carte vincenti che caratterizzano lo spettacolo. Nel nuovo progetto la musica popolare salentina si veste di nuovo e si apre a nuove suggestioni incontrando al piano e synth e programmazione elettronica Marco Rollo, noto jazzista che collabora in vari progetti (Ard Trio, Paolo Fresu, Opa Cupa) alle percussioni Alessandro Monteduro (percussionista storico Ensemble Notte della Taranta, Paolo Fresu…). Il moderno e l’antico s’incontrano e si scontrano, nuove atmosfere, nuove suggestioni, questa la necessaria simbiosi che muove il progetto Triace. Il gruppo ha all’attivo una produzione musicale dal titolo “Sebben che siamo donne” e ha appena finito di incidere il secondo disco. Triace ha all’attivo numerosi concerti su prestigiosi palchi italiani e stranieri; il nuovo progetto “Tra Incanti e Tradimenti”, è un viaggio sonoro che prende vita dalle voci di Emanuela Gabrieli, Alessia Tondo e Carla Petrachi. Partendo dalla tradizione Salentina, rivisitata in una chiave del tutto innovativa, le tre artiste incontrano le suggestioni di un linguaggio nuovo e moderno attraverso l’uso della polifonia, la programmazione elettronica e il pianoforte di Marco Rollo. Nonostante i loro timbri assai diversi e tutti di dominante importanza, le voci si scambiano agevolmente i ruoli, si intrecciano, si armonizzano, sperimentano nuovi ritmi e tecniche vocali; le armonizzazioni sono ora percussive, ora melodiche; gli arrangiamenti musicali si alternano tra atmosfere acustiche ed elettroniche dub/tecno, per creare un’atmosfera danzante che va al di là della popolarità dei testi. Il titolo “Tra Incanti e TradiMenti”, racchiude intenti ed essenza del progetto: consapevoli, benevoli e produttivi “tradimenti” degli “incanti” della tradizione compiuti dai sui autori che, dopo un lungo lavoro di reinterpretazione, si misurano nella composizione di brani inediti. Le componenti di Triace, sono da anni soliste dell’Orchestra della “Notte della Taranta” e vantano importanti collaborazioni con artisti come Sud Sound System, Ludovico Einaudi e Ambrogio Sparagna.
Formazione: Emanuela Gabrieli, Carla Petrachi e Alessia Tondo, voce e tamburello; Marco Rollo, pianoforte, tastiere effetti elettronici; Alessandro Monteduro, percussioni.

Inoltre l’offerta culturale di Castelsardo si completa con l’apertura dei seguenti musei: Museo dell’intreccio del Mediterraneo, Castello dei Doria, ore 9.30/13 e 15/18.30
Unico nel suo genere, è uno dei musei più visitati della Sardegna. Contiene una ricca collezione di manufatti realizzati con l’intreccio di fibre vegetali ed utilizzati per uso domestico e lavorativo, sia in agricoltura che nella pesca.

Museum Ampuriense, locali espositivi nella sede dell’ex Episcopio, Cattedrale S. Antonio Abate e Cripte della Cattedrale, ore10/13 e 15/18.

Cattedrale S. Antonio Abate e Cripte della Cattedrale: Ripropone le opere più importanti della memoria storica del paese, quali i dipinti, le statue policrome e la ricca collezione di argenti sacri, in particolare per il periodo pasquale verranno esposti gli oggetti del culto legati alla Settimana Santa.
Ex episcopio: “Mostra stregoneria e santa Inquisizione”.

La mostra attraverso la ricostruzione di suggestivi ambienti quali la sala delle torture vuole rappresentare al visitatore le fasi più intense e importanti del procedimento inquisitorio che interessò buona parte delle popolazioni della Sardegna durante la dominazione spagnola.

(525)

Lascia un commento