Per non dimenticare Curraggia 28 luglio 1983 – 23 luglio 2009 sembra riproporsi la stessa tragedia

canadair

In ricordo delle vittime, e di tutte le vittime degli incendi boschivi, è stata istituita una giornata internazionale che ogni anno verrà celebrata a Tempio Pausania il 28 Luglio.
Il 28 luglio 1983 L’incendio di Curraggia, località alla periferia della cittadina Gallurese di Tempio Pausania, provocò diverse vittime fra gli uomini che lottavano per spegnerlo e lasciò un segno profondo sia in coloro che vissero personalmente quella drammatica giornata sia nella memoria collettiva.
In quella tragica giornata 9 uomini persero la vita e 15 rimasero segnate nel corpo in maniera permanente.

La presidenza della Repubblica conferisce in occasione della – prima giornata internazionale delle vittime degli incendi boschivi -, la medaglia d’oro al valor civile alle 9 vittime di quel rogo.

Questo accadimento ritorna più che mai attuale vista la giornata appena trascorsa funestata da incendi che hanno percorso in lungo e largo la nostra amata isola, causando morte e distruzione,  si contano due vittime una a Pozzomaggiore e una a Mores.

L'animazione Meteosat mostra il sollevarsi di immense nubi di fumo dalla Sardegna e dalla Corsica (non sono nubi di vapore, ma è fumo), alimentare dai forti venti e della temperature che hanno superati i 45°C con tasso di umidità del 5%. L'evento meteo in atto dimostra come l'uomo non sia ad oggi in grado di difendersi dal meteo estremo, e ciò succede anche negli Stati Uniti, come spesso abbiamo notizia.

L'animazione Meteosat mostra il sollevarsi di immense nubi di fumo dalla Sardegna e dalla Corsica (non sono nubi di vapore, ma è fumo), alimentare dai forti venti e della temperature che hanno superati i 45°C con tasso di umidità del 5%. L'evento meteo in atto dimostra come l'uomo non sia ad oggi in grado di difendersi dal meteo estremo, e ciò succede anche negli Stati Uniti, come spesso abbiamo notizia.

Gli incendi non è ancora accertato se sono di natura dolosa, ma poco importa, non crediamo alla favola dell’autocombustione stante che i primi focolai si sono avviati alle 4 del mattino credo che la luna non abbia mai alimentato un’incendio, sicuramente c’è la mano criminale dell’uomo che pensa di risolvere con gli incendi i suoi miserevoli interessi.

(407)

You must be logged in to post a comment Login