La rievocazione medioevale della “Bastida di Sorres”

Due giorni intensi per rivivere il Medioevo, gli epici scontri dei cavalieri ma anche la vita quotidiana della gente semplice, abitante di un tranquillo borgo sul colle dove sorge la splendida chiesa romanica di San Pietro di Sorres.

La rievocazione medioevale della “Bastida di Sorres” ritorna a Borutta sabato e domenica.

L’evento, organizzato dal Comune di Borutta, è un modo per tornare indietro di centinaia di anni, al tempo in cui il piccolo centro non era una cittadina qualsiasi, ma la sede del vescovo di Sorres, figura prestigiosa dell’antico Meilogu e di tutto il regno del Logudoro.

Ma nel Trecento, i venti di guerra che coinvolsero la Sardegna non risparmiarono neppure Sorres.

Contesa dalla signoria dei Doria, dagli Aragonesi e dai giudici di Arborea, l’antica città venne fortificata e divenne una bastida.

Qui, nei 1347 i Doria si scontrano con gli Aragonesi. La storica battaglia sarà ricostruita sabato alle 19.30, nel campo medioevale allestito sin dalla mattinata con alloggi e scene di vita quotidiana che vedranno la partecipazione di oltre 130 figuranti, mentre al termine dello scontro ci sarà una dimostrazione di balli medioevali.

Tra falconieri, cavalieri, cacciatori, gare di tiro con l’arco e le suggestioni di una vera fiera medioevale, saranno tante le occasioni per rivivere le atmosfere dell’epoca anche grazie ai vespri gregoriani cantati nella Cattedrale.

In più, domenica alle 19, nell’Abbazia di San Pietro i visitatori potranno assistere alla vestizione di un cavaliere, esattamente come avveniva nel Trecento. Per tutta la durata dell’evento saranno inoltre disponibili visite guidate alla Grotta Ulàri, alla Mostra medioevale, al Museo e al Monastero. A fare compagnia ai visitatori poi, i tredici asinelli allo stato brado che da qualche tempo stazionano di fronte alla splendida basilica, attrazione irresistibile per i turisti. La “Bastida” è organizzata dal Comune di Borutta in collaborazione con l’Abazia di San Pietro di Sorres e il gruppo di rievocazione storica Memoriae militae on la partecipazione di altri gruppi quali “Sagittarii vagantes”, “Giudicato di Torres”, “Sala d’Arme – Le quattro porte”, “Cavalieri dell’antica locanda” e “Compagnia del Borgo”.

Per il programma completo si può visitare la sezione dedicata sul sito istituzionale del Comune di Borutta all’indirizzo http://www.comune.borutta.ss.it/bastida-di-sorres (526)

You must be logged in to post a comment Login