Ripristino dei collegamenti tra Italia e USA: documenti necessari

Ripristino dei collegamenti tra Italia e USA: documenti necessari

viaggi italia usa ESPA

Voglia di vacanze? Stai pensando a un viaggio negli States? Ecco alcuni suggerimenti per prepararti al meglio.

 

Da quando la pandemia da Coronavirus COVID-19 ci ha obbligato a restare chiusi in casa non passa giorno senza farci la stessa domanda: quando si potrà tornare a viaggiare?

Il 13 marzo scorso a causa della diffusione mondiale del virus sono stati chiusi aeroporti e confini, e anche gli italiani hanno dovuto fare i conti con restrizioni e isolamento.

 

Si ritornerà a viaggiare, questo è certo, e anche senza restrizioni, ma ogni Paese adotterà probabilmente nuove politiche legate ai viaggi e agli spostamenti. Come ad esempio mantenere chiuse alcune attrazioni culturali oppure limitare gli accessi in alcuni Stati a turisti e stranieri.

 

Secondo gli esperti l’emergenza sanitaria durerà diverse settimane, se non addirittura mesi e qualcuno dice anche che il numero dei contagi non calerà entro l’estate. Nessuno, dunque, sa realmente quando questa emergenza finirà, ma meglio prepararsi ed essere pronti per quando sia in Europa sia negli USA sarà possibile viaggiare.

 

Difficile che qualcosa cambi nelle disposizioni burocratiche per la richiesta delle autorizzazioni all’entrata nei diversi Paesi del mondo e pertanto se il tuo sogno è un viaggio negli Stati Uniti, ecco qui alcuni suggerimenti.

 

Tutto quello che ti servirà per entrare negli USA dipende da quanto tempo intendi fermarti nel Paese e a quale scopo.

 

Se il tuo soggiorno sarà inferiore ai 90 giorni il tuo permesso ideale per entrare nel Paese si chiama ESTA, acronimo di Electronic System for Travel Authorization. Facilmente ottenibile online, l’ESTA è un permesso valido per 2 anni, che ti consente entrate multiple, sia che tu abbia intenzione di fermarti negli States sia che tu sia solo in transito.

 

A partire dal 12 gennaio 2009, infatti, tutti i cittadini appartenenti al VWP (Visa Waiver Program o programma di viaggio senza visto) sono tenuti a ricevere un’autorizzazione di viaggio ESTA prima di imbarcarsi per gli Stati Uniti. In questo contesto si trova ad operare il sito www.application-esta.us autorizzato a richiedere il tuo ESTA. Sul sito web di questa organizzazione potrai fare domanda per l’ESTA e tutto ciò che ti serve è un passaporto in corso di validità.

 

Per usufruire del programma di Visa Waiver Program e ottenere l’ESTA  è necessario essere in possesso di un biglietto di ritorno e non avere altri visti in corso per entrare negli USA, come ad esempio un visto di lavoro o un visto studenti.

 

Per richiedere l’ESTA basterà collegarsi al sito online e fornire le seguenti informazioni:

 

  • nome e cognome
  • data di nascita
  • dati del passaporto
  • se si è in transito o si intende soggiornare negli USA
  • se si è in possesso di una doppia cittadinanza

La correttezza dei dati forniti permetterà che non tu non abbia problemi al check-in del volo o al più tardi all’arrivo negli Stati Uniti. L’autorizzazione ESTA deve essere richiesta il prima possibile, ma la raccomandazione delle autorità dell’immigrazione statunitense è quella di richiederla almeno 72 ore prima del viaggio.

Non potranno fare richiesta di ESTA i cittadini italiani che a partire dal 2011 abbiano viaggiato in questi sette Paesi: Iran, Somalia, Sudan, Libia, Iraq, Yemen e Siria.

Se il tuo soggiorno sarà superiore ai 90 giorni, una valida alternativa all’ESTA  è il VISTO, da richiedere in consolato, e che consente entrate multiple e valido per 6 anni. Il processo di richiesta è più lento e costoso, ed è dedicato ai cittadini italiani che si recano negli Stati Uniti per studiare o lavorare.

La procedura per ottenere il visto per gli USA prevede, innanzitutto, la prenotazione di un appuntamento in consolato tramite il sito dell’ambasciata USA in Italia. Una volta ottenuti data e orario in uno dei consolati presenti sul territorio nazionale è necessario presentarsi all’ufficio visti con questi documenti:

  • passaporto in corso di validità
  • modulo DS-160
  • fototessera

 

Il visto verrà rilasciato entro pochi giorni lavorativi in una delle quattro sedi consolari in Italia: Milano, Firenze, Roma e Napoli.

(42)

Lascia un commento