Rossella Urru: Lettera aperta al Presidente dell’Europarlamento Martin Schulz sulle dichiarazioni del leghista Borghezio

Rossella Urru: Lettera aperta al Presidente dell’Europarlamento Martin Schulz sulle dichiarazioni di Borghezio

 

Gent.mo Martin Schulz Presidente dell’Europarlamento,

le scriviamo per sottoporre alla sua attenzione un fatto increscioso che vede protagonista l’Europarlamentare Mario Borghezio della Lega Nord.

 

L’Eurodeputato – abbiamo delle difficoltà a chiamarlo Onorevole, ma con l’andare avanti nella lettura capirà meglio il motivo – non è nuovo a prese di posizione pubbliche di stampo razzista e fascista. Ricordiamo con vergogna la sua condanna per un episodio risalente al 2000 quando con alcuni attivisti della Lega, a seguito di una manifestazione antidroga, concorse ad appiccare un incendio nel pagliereccio dove dormivano alcuni migranti sotto il ponte della Principessa Clotilde a Torino. La Cassazione, nel 2005, ha condannato Borghezio in via definitiva a due mesi e venti giorni di galera.

Questo le serva, Presidente, per inquadrare il personaggio che, purtroppo, frequenta l’Assemblea che Lei presiede con imparzialità e senso di giustizia.

Qualche giorno fa Borghezio, durante un’intervista radiofonica al giornalista Klaus David, si è reso protagonista di affermazioni gravissime su una nostra conterranea, Rossella Urru, che si trova nelle mani di rapitori appartenenti al terrorismo islamico.

Rossella Urru è una giovane donna sarda di Samugheo, rappresentante del Comitato Italiano dei Popoli (CISP) che nella notte fra il 22 e il 23 ottobre del 2011 è stata rapita in Algeria insieme a due colleghi spagnoli Ainhoa Fernandez de Rincon ed Enric Gonyalons.

Al momento del rapimento Rossella si trovava nel campo profughi Saharawi per svolgere la sua missione umanitaria a servizio delle popolazioni.

Nei giorni scorsi si sono rincorse voci, non confermate dal Governo italiano, di una sua possibile liberazione nel Mali. La famiglia, la comunità di Samugheo, il popolo sardo e quello italiano vivono ore d’angoscia per la mancanza di certezze sulla sorte di Rossella. In questo contesto si inseriscono le offensive dichiarazioni di Borghezio, allegate alla presente, che accusa il mondo del volontariato di spassarsela in giro per il mondo – quindi anche Rossella – invece di aiutare le vecchiette che vivono da sole nelle valli del Nord che Borghezio, evidentemente, ama più della Sardegna.

L’Europarlamentare parla di “moda Radical Chic” inventata da un certo “catto-comunismo” italiano e da un certo cattolicesimo “che ama autoflaggellarsi sulle colpe dell’Occidente” nei confronti dei Paesi del Terzo Mondo.

Colpisce, ma se ha avuto modo di ascoltare all’Europarlamento il delirio dei suoi interventi sa cosa intendiamo, oltre a un’ignoranza crassa sulle ragioni del colonialismo e sugli strascichi lasciati l’assoluta insensibilità umana verso una giovane donna in mano, ancora oggi e speriamo per poco, a dei rapitori che conducono, loro per davvero, una lotta contro l’Occidente.

Dichiarazioni che noi riteniamo non solo offensive, ma anche pericolose in un momento di trattativa coi rapitori che possono condurre alla liberazione di Rossella.

In concorso col giornalista Borghezio afferma che Rossella “quel che faceva lì poteva farlo in Italia” senza peraltro mettere a repentaglio la propria incolumità. Ancora una volta Borghezio dimostra tutta la sua ignoranza sul mondo della Cooperazione internazionale che si avvale del lavoro delle tante, tantissime Rossella sparse per il mondo.

In un momento di profonda angoscia, per i familiari innanzitutto, ma per l’intera Sardegna, noi le chiediamo con assoluta deferenza, di utilizzare il suo alto incarico per censurare le parole dell’Eurodeputato Mario Borghezio e per esaltare il ruolo della Cooperazione Internazionale a favore delle popolazioni del Terzo Mondo e in particolare il ruolo di Rossella Urru.

Per noi è un vanto che Rossella, che viene da una terra povera e con tanti problemi, sia andata in Algeria ad aiutare un’intera popolazione a migliorare la propria condizione di vita. Noi pensiamo che solo con l’umanità dimostrata da Rossella i popoli possano cooperare al fine di abbattere le disuguaglianze presenti nel mondo.

Quel che solleva muri e steccati sono le dichiarazioni di Borghezio e la sua ideologia razzista e fascista, steccati che noi vorremmo abbattere col dialogo, la fratellanza e la cooperazione.

Rossella, per la Sardegna, per l’Italia e per l’Europa, è un esempio di umanità ed è per questo che, insieme all’insostituibile lavoro delle autorità italiane e dell’Unità di Crisi del Ministero degli Esteri, vorremmo Rossella a casa, sana e salva, libera per continuare ad aiutare i poveri di questo Pianeta.

Certo che Lei saprà trovare i giusti modi per censurare le parole dell’Europarlamentare Mario Borghezio e per esaltare il ruolo della cooperazione internazionale e di Rossella Urru le porgiamo i più

Distinti Saluti.

 

  1. Emiliano Deiana
  2. Mirko Solinas
  3. Laura Pisano
  4. Gianluigi Piras
  5. Salvatore Aresti
  6. Mirko Boschetti
  7. Selma Bellomo
  8. Giorgio Portas
  9. Eleonora Casula
  10. Adele Dessì
  11. Angela Bernardini
  12. Graziano Siotto
  13. Luciana Bisio
  14. Antonia Vernile
  15. Davide Montisci
  16. Pina Falconi
  17. Tiziano Pianu
  18. Elisabetta Paolinelli
  19. Diego Mura
  20. Elisa Pinna
  21. Agostino Desogus
  22. Gianni Fadda
  23. Luca Mereu (Luccheddu)
  24. Katya Esposito
  25. Daniela Sclauzero
  26. Emanuela Loi
  27. Marinella Marini
  28. Wanda Cabriolu
  29. Doriana Zucca
  30. Irene Crobu
  31. Igor Saderi
  32. Enrico Trogu
  33. Daniele Scano
  34. Francesco Marini
  35. Ilaria Piredda
  36. Giovanna Ferrari
  37. Sergio Lorrai
  38. Daniela Cubeddu
  39. Valentina Mugheddu
  40. Ignazia Saderi
  41. Cristina Collu
  42. Mariangela Massenti
  43. Cristina Cimino
  44. Iole Dettori
  45. Annalisa Mugheddu
  46. Antonella Casula
  47. Anna Lisa Pilloni
  48. Mariassunta Frau
  49. Consuetta Spano
  50. Maria Annunziata Carta
  51. Antonello Zappadu
  52. Giuseppe Scarpa
  53. Mario Tilocca
  54. Dino Ledda
  55. Valentina Pisano
  56. Marcella Mura
  57. Michela Pisano
  58. Elena Ledda
  59. Daniela Falconi
  60. Susanna Lai
  61. Gesuino Uras
  62. Marzia Oppo
  63. Federica Tatti
  64. Caterina Pes
  65. Paolo Sau
  66. Franco Porcu
  67. Stefano Carboni
  68. Manuela Cau
  69. Gabriele Sardu
  70. Andrea Nonne
  71. Luciano Urru
  72. Alessandra Casula
  73. Sonia Imbrici
  74. Andrea Zinchiri
  75. Yovan Annas
  76. Enrico Sirigu
  77. Franco Cossu
  78. Giuseppe Pinna
  79. Anna Rita Monni
  80. Marco Garau
  81. Giuseppe Cojana
  82. Vincenza Mura
  83. Graziano Longu
  84. Salvatore Angelo Firinu
  85. Patrizia Frattini
  86. Alessandra Loi
  87. Rita Orecchioni
  88. Gavina Muzzetto
  89. Marina Pani
  90. Antonietta Zanzu
  91. Marina Deiana
  92. Pina Coinu
  93. Salvatore Multinu
  94. Paride Tola
  95. Giovanna Cassagrande
  96. Giovanni Ferranti
  97. Federico Ferranti
  98. Giusi Noli
  99. Angelo Romano

100.  Lino Longu

101.  Adry Alìas

102.  Gianfranca Marrosu

103.  Margherita Cossu

104.  Roberto Scema

105.  Franca Brotzu

106.  Francesco Giorgioni

107.  Pierpina Pittalis

108.  Romina Fiore

109.  Stefania Fara

110.  Giorgio Portas

111.  Cristiano Castangia

112.  Alba Rosa Galleri

113.  Martina Mallei

114.  Mauro Usai

115.  Franco Marchitiello

116.  Raffaele Marras

117.  Erika Durzu

118.  Ilaria Caria

119.  Angelo Pes

120.  Antonello Corda

121.  Pier Paolo Porcu

122.  Milena Fadda

123.  Stefania Carta

124.  Davide Spano

125.  Guido Ruggero Podda

126.  Maura Careddu

127.  Gian Mario Ragnedda

128.  Mauro Lilliu

129.  Marina Spinetti

130.  Elia Salis

131.  Alessandra Zidda

132.  Valeria Fadda

133.  Andrea Piras

134.  Anna Tanda

135.  Luca Ronchi

136.  Marisa Murgia

137.  Enzo Strazzera

138.  Pietro Corona

139.  Silvio Lai

140.  Marcello Moro

141.  Natalina Casu

142.  Rita Serra

143.  Maria Iannaccaro

144.  Cornelia Hoffmann

145.  Luigi Floris

146.  Paolo Francesco Berria

147.  Manuela Ganu

148.  Rosa Spanu

149.  Elisabetta Fancellu

150.  Carlo Melis

151.  Eliana Tatti

152.  Maria Dore

153.  Maria Maddalena Piras

154.  Matteo Lecis Cocco-Ortu

155.  Alberto Cocco

156.  Gianluca Serra

157.  Emilia Basile

158.  Chiara Erittu

159.  Sergio Merea

160.  Giuseppe Pianu

161.  Piero Cabiddu

162.  Dona Mele

163.  Silvana Fancello

164.  Sonia Carta

165.  Lina Tolu

166.  Emanuela Castigli

167.  Francesco Cosentino

168.  Sabrina Mureddu

169.  Laura Frattini

170.  Manuela Demurtas

171.  Giovanna Meloni

172.  Valeria Fenu

173.  Giovanna Frongia

174.  Fabiana Saderi

175.  Anna Mustacciu

176.  Andrea Fogliana

177.  Giulia Sanna

178.  Zita Meloni

179.  Antonella Saderi

180.  Francesca Frongia

181.  Valentina Serra

182.  Cinzia Serra

183.  Erika Deidda

184.  Luca Sarai

185.  Laura Soru

186.  Simona Vacca

187.  Fatima Pintore

188.  Imbenia Ibba

189.  Maria Solinas

190.  Tiziana Pandozy (confermare il cognome)

191.  Gianni Tumbarinu

192.  Valentina Pisano

193.  Antonella Cadoni

194.  Alessandra Scano

195.  Patrizia Saba

196.  Moreno Pisano

197.  Paola Tuveri

198.  Melis Maria Chiara

199.  Daniele Solinas

200.  Alessandra Pili

201.  Desirèe Solinas

202.  Nicola Muscas

203.  Federico Porcu

204.  Francesco Lecis Cocco-Ortu

205.  Claudio Cabua

206.  Barbara Puddu

207.  Gonario Ladu

208.  Giuseppe Canu

209.  Betty Addari

210.  Giuseppe Canudu

211.  Vincenzo Monti

212.  Ilaria Onorato

213.  Emilia Mele

214.  Guglielmo Bilanzone

215.  Jean Luis Manca

216.  Paolo Frongia

217.  Andrea Corbia

218.  Cinzia Fossa Rebolino (verificare cognomi)

219.  Sandra Nonnis

220.  Ruggero Salvatore Ruggeri

221.  Annalisa Motzo

222.  Vittorio Capitta

223.  Thomas Castangia

224.  Vanna Fenu

225.  Sergio Baldinu

226.  Alba Portoghese

227.  Francesco Zoppeddu

228.  Giuseppe Dettori

229.  Antonella Melis

230.  Angela Dettori

231.  Jessica Dessì

232.  Pietro Morittu

233.  Luca Mereu

234.  Luciana Libera Deidda

235.  Michela Pusceddu

236.  Marco Giola

237.  Franca Corriga

238.  Alessandra Multineddu

239.  Giuseppe Obinu

240.  Francesco Melis

241.  Sabina Espis

242.  Pier Gavino Marchi

243.  Antonello Demelas

244.  Carlo Melis

245.  Antonello Concas

246.  Giorgio Catinari

247.  Pietro Ibba

248.  Sabrina Meloni-Leone (verificare cognome)

249.  Valentino Antonucci

250.  Patrizia Martella

251.  Patrizia Urbano

252.  Laura Martella

253.  Chicco Pani

254.  Gianni Sanna

255.  Cristina Rosas

256.  Alessandro Multinu

257.  Mariolino Angius

258.  Matteo Casula

259.  Flavia Carta

260.  Fabio Saba

261.  Sara Cogotti

262.  Giovanna Zaccheddu

263.  Giorgio Fuliotto

264.  Enrica Podda

265.  Luca Pala

266.  Margherita Porcu

267.  Roberto Pinna

268.  Giancarlo Saba

269.  Vito Silla

270.  Luigi Stara

271.  Simona Frau

272.  Cesare Vanali

273.  Giuseppe Dore

274.  Francesca Pusceddu

275.  Diego Inticu

276.  Francesca Bacciu

277.  Luciano Lampis

278.  Valentina Vinci

279.  Giorgio Saba

280.  Virginia Soi

281.  Maria Grazia Del Bene

282.  Veronica Demuro

283.  Sara Fadda

284.  Roberto Loddo

285.  Rita Atzori

286.  Erika Tamponi

287.  Roberto Serra

288.  Monica Linaldeddu

289.  Marta Ecca

290.  Eleonora Cherchi

291.  Marco Tatti

292.  Carla Sergi

293.  Gina Loi

294.  Maria Gabriella Suella

295.  Gianfranca Fois

296.  Luciana Deidda

297.  Caterina Nurra

298.  Gavino Ricci

299.  Rita Cannas

300.  Lorenda Pinna

301.  Renato Perra

302.  Laisa Puggioni

303.  Laroussi Mohamed Lamine

304.  Luisa Onida

305.  Michela Satta

306.  Luca Deiana

307.  Sebastiano Sulis

308.  Irene Saba

309.  Serena Deligia

310.  Valex Antonucci

311.  Gianpaolo Melis

312.  Luca Deidda

313.  Rita Zangara

314.  Primula Pipere

315.  Giuseppe Padria

316.  Marco Solinas

317. Mario Delrio

***********************************************

chi vuole allungare la lista dei sottoscrittori può lasciare un commento all’articolo con nome e cognome e noi  l’aggiugeremo volentieri in coda ai sottoscrittori….non ce ne vogliano gli autori della lettera….ma ci sembra doveroso e opportuno  allargare la diffusione di questo messaggio…un modo anche di chiedere scusa ai genitorri di Rossella per aver esultato senza conferme per il rilascio.

www.romangia.net

 

 

  (2139)

4 Responses to "Rossella Urru: Lettera aperta al Presidente dell’Europarlamento Martin Schulz sulle dichiarazioni del leghista Borghezio"

  1. paola  7 marzo 2012 at 11:41

    Rossella Libera ORA!!

  2. paola piredda  7 marzo 2012 at 11:42

    Rossella libera ORA!!!

  3. Anna  8 marzo 2012 at 23:21

    Rossella libera!!!

  4. Sanna Anna Maria  8 marzo 2012 at 23:22

    ROSSELLA LIBERA!

You must be logged in to post a comment Login