Sorso: le acque torbide ….la puntualità è di rigore

Puntuali come un orologio svizzero, le acque del litorare romangino si colorano di verde  e si intorbidiscono, l’innalzarsi delle temperature favoriscono la decomposizione delle alghe . Un fenomeno naturale quindi niente di preoccupante ….almeno si spera!!!!
Dalla Nuova Sadegna
«È un fenomeno che registriamo spesso nelle giornate calde e di calma piatta – ha spiegato il sindaco Giuseppe Morghen –.
Era accaduto anche lo scorso anno e, preoccupati, ci siano affrettati a far controllare lo stato di salute delle acque del nostro mare. Ma sia la Asl sia l’Arpas non avevano segnalato alcuna anomalia». (saranno almeno vent’anni che il fenomeno si ripete – nota di romangia.net)
Rassicurazioni in tal senso arrivano anche dalla Capitaneria di porto di Porto Torres che, lo scorso 13 luglio, era intervenuta alla Marina di Sorso in seguito alla segnalazione di alcuni bagnanti.
E anche in quell’occasione il fenomeno era dovuto a cause naturali.
Con il caldo, infatti, aumenta anche la temperatura dell’acqua, temperatura che favorisce la decomposizione di alghe e posidonia.
La prima conseguenza è l’intorpidirsi delle acque mentre con la fermentazione delle sostanze vegetali si libera anche un odore nauseabondo che infastidisce (e non poco) che sta trascorrendo le vacanze in quel tratto del Golfo dell’Asinara.
I precedenti sono perciò rassicuranti ma nonostante ciò le autorità non intendono sottovalutare il fenomeno. «Domani (oggi per chi legge) chiederò l’intervento dell’assessorato provinciale all’Ambiente – ha detto Morghen –.
Crediamo che non sia nulla di cui preoccuparsi, ma con la tutela dell’ambiente non si può scherzare.
Anche perché ambiente pulito e natura incontaminata sono le caratteristiche che attraggono maggiormente i turisti».
Sempre oggi anche la guardia costiera effettuerà un sovralluogo e, nel caso, chiederà l’intervento dell’Arpas.

(337)

You must be logged in to post a comment Login