“Ciarammiddadda” chiaccherata con l’autore del “Il Regalo” Gianfranco Fine

Caro Gianfranco come nasce la tua passione per il Rally?

Mi sono appassionato ai rally automobilistici alla fine degli anni 70, quando il rally della Costa Smeralda attraversava, in trasferimento Sennori, dove all’epoca abitavo, ed è stato un colpo di fulmine. Forse era il 1977 e da allora ho seguito quasi tutte le edizioni del Costa Smeralda. Fino alla metà degli anni 80 la gara era valida per il Campionato Europeo a massimo coefficiente e tra i partecipanti c’erano gli assi del volante. Da Alen a Biasion, dalla Mouton ai compianti Toivonen, Bettega e Cresto. Insomma la crema del rallysmo mondiale. Inoltre divoro pubblicazioni varie riguardanti il rally.