Suoni & Sapori, a Portotorres dal 16 al 18 agosto

Più di 60 stand tra Campagna Amica e attività artigiane nel centro cittadino, per rappresentare un piccolo spaccato delle tradizioni enogastronomiche e culturali della Sardegna. E’ la sesta edizione di Suoni & Sapori, la manifestazione che viene riproposta in città dopo qualche anno di assenza. Tre giorni dedicati alla musica, alla gastronomia, all’artigianato e alle tradizioni dell’Isola. I “suoni” della Sardegna con i Tazenda, i Cordas et Cannas e gli artisti dello show “Un disco per l’estate” si mescoleranno con i “sapori” degustati grazie agli stand delle Notti Gialle di Campagna Amica e ai banchetti enogastronomici distribuiti nel Corso Vittorio Emanuele.

Il programma musicale prevede l’esibizione il 16 agosto dei Cordas et Cannas che proporranno il progetto Musicalimba “Terramama”. Il 17 toccherà allo show “Un disco per l’estate” e il 18 la chiusura in grande stile sarà affidata ai Tazenda che porteranno sul palco di Piazza Umberto I il loro “Respiro Tour”.

 

Spazio anche alle esposizioni degli artigiani e degli artisti di Amistade, Artinpiazza, Sa Botega e Itinerarte. 

L’evento che si terrà il 16, 17 e 18 agosto avrà la collaborazione del Centro commerciale naturale, le Botteghe Turritane e di molti commercianti di Porto Torres.

 

«Suoni & Sapori è una manifestazione che negli anni passati ha riscosso un grande successo, con migliaia di persone attirate in città dalle proposte musicali e dalla presenza di stand che fanno riferimento alle tradizioni della nostra isola»

L’evento verrà promosso grazie ad una massiccia campagna di comunicazione che coinvolgerà anche i centri vacanza e i campeggi del circondario e il litorale, con l’obiettivo di attirare in città i turisti presenti nel Nord Sardegna dopo ferragosto. Un appuntamento per gustare i valori della sardità e per coinvolgere il settore dell’agricoltura, ancora motore di un’economia importante seppure spesso trascurato. 

«Sarà anche l’occasione per proporre un esperimento di sostenibilità ambientale anche nella logistica, visto che gran parte degli stand non saranno alimentati da gruppi elettrogeni, ma dalla rete diretta»




 

(494)

You must be logged in to post a comment Login