Paolo Fresu con TIME IN JAZZ fa tappa in Sorso

Pubblico delle grandi occasioni mercoledì sera, nel giardino del Palazzo Baronale per l’atteso evento musicale che, per la prima volta, vede la città di Sorso entrare nel circuito della prestigiosa manifestazione Time in Jazz serata della quale vi abbiamo anticipato in un nostro precedente post.
A fare gli onori di casa è stato il Sindaco, Dr. Giuseppe Morghen e l’Assessore alle attività culturali, D.ssa Simonetta Pietri, che hanno dato il benvenuto all’organizzatore di Time in Jazz, il celebre musicista berchiddese Paolo Fresu, ringraziandolo per aver fatto ricadere la sua scelta sul centro romangino e candidando Sorso quale tappa fissa per le edizioni dell’importante evento musicale negli anni a venire.
Protagonista della serata il vocalist bresciano Boris Savoldelli che si è esibito senza l’ausilio di alcuno strumento musicale, utilizzando quale strumento solamente la voce e mettendo in evidenza, oltre la preparazione approfondita una grande passione per lo studio e la sperimentazione vocale.
Il momento clou della serata, atteso dai presenti, ha visto il grande Paolo Fresu sul palco in un improvvisato accompagnamento con la tromba in due brani eseguiti da Savoldelli.
Nel finale non sono bastati due bis del cantante per potersi congedare da un competente pubblico che ha espresso il proprio gradimento tributandogli grandi applausi.
La serata ha avuto un gustoso seguito enogastronomico nella sala centrale dell’antico palazzo dove la Confraternita del Moscato ha offerto ai convenuti, tra loro anche diversi turisti, il prelibato moscato, ricavato dalle uve coltivate nel territorio di Sorso e Sennori, che ha accompagnato la degustazione degli ottimi dolci tradizionali. L’intrattenimento è stato allietato dall’esecuzione di alcuni brani al pianoforte da parte di Paolo Quilichini.

Gianfranco Fine

(500)

Lascia un commento