Tra onirico e reale, la bellezza di Venezia

Tra onirico e reale, la bellezza di Venezia

Grazie al gioco incantatore dell’acqua che scorre nei suoi circa 170 canali, Venezia sembra appartenere a una condizione sospesa, a metà strada fra la realtà e l’onirico. E capita a molti turisti che la visitano di tornare a casa, con la sensazione di aver vissuto un sogno. L’effetto, dovuto all’incredibile scenografia insulare della Serenissima, raggiunge il suo apice quando la città è avvolta dalla foschia. Prenotare un b&b a Venezia è quindi l’inizio di una vacanza che diverrà un’esperienza indimenticabile e occuperà uno spazio speciale fra i propri ricordi.

Per esplorare il capoluogo veneto, la cosa migliore non è seguire alla lettera un itinerario pianificato, ma perdersi alla scoperta della città, esplorando le tante isolette che la compongono e camminando lungo ponti e canali. Si consiglia, comunque, di stilare una breve lista dei principali luoghi d’interesse da visitare, specialmente se è la prima volta che si alloggia in un b&b a Venezia

Fra i posti da non perdere, il primo sicuramente è Piazza San Marco. E’ qui che svetta il campanile di San Marco, che i veneziani chiamano “Il padrone di casa”, e l’omonima Basilica, che fu iniziata a costruire nel 1063 e caratterizzata dalle sfarzose decorazioni dell’esterno e dell’interno. A lato della Basilica, è ubicata un’altra delle maggiori attrattive della città, il Palazzo Ducale, sede del governo quando Venezia era la Serenissima e dominava mari e commerci: oggi, al suo interno, vale la pena visitare l’enorme e splendida Sala del Maggior Consiglio, dove si riuniva l’assemblea sovrana dello Stato veneziano, e il museo, che espone le opere dei più importanti artisti veneziani. Sempre in Piazza San Marco, si trovano la Torre dell’Orologio, autentico capolavoro ingegneristico, e il Museo Correr, ospitato dall’Ala Napoleonica, che fa parte degli edifici che costituiscono le Procuratie.

Un altro must di chi trascorre qualche giorno in un albergo a Venezia è il vicino Canal Grande, che, a forma di S rovesciata, attraversa Venezia per circa 4 km e divide il centro in due aree. Una buona idea per godervi il Canal Grande e gli eleganti palazzi che vi si affacciano potrebbe essere quella di imbarcarvi sul battello che parte dalla stazione di Santa Lucia e arriva fino a Piazza San Marco. Un bellissimo scorso sul Canal Grande lo offre, poi, una camminata sul celebre Ponte di Rialto.

Infine, un consiglio agli appassionati d’arte: non perdetevi la Collezione Peggy Guggenheim del Palazzo Venier de’ Leoni, che propone preziose opere del XX secolo.

(347)

Lascia un commento