Un piatto di pasta fa bene a tutti? Scopriamo il Gluten Free

Gluten-Free

Tra gli scaffali dei supermercati capita di vedere sempre più spesso un ampio reparto dedicato alla pasta di mais, ovvero la pasta senza glutine, molto consumata dalle persone affette da celiachia, ma anche da chi predilige un’alimentazione più sana. In risposta all’aumento del numero di celiaci, la produzione della pasta senza glutine è aumentata notevolmente ed i più esigenti dovranno stare attenti che la scelta della materia prima risponda a specifici protocolli di controllo. Per questo per i celiaci è importante comprare i prodotti giusti ed affidarsi alle aziende competenti in materia, onde evitare spiacevoli inconvenienti. In Italia fortunatamente esistono diverse aziende che si occupano di promuovere un’alimentazione biologica attraverso la vendita di prodotti 100% italiani e scrupolosamente controllati, tra queste è presente uno dei leader dell’alimentazione organica in Italia, lo store online Aidagreen, che offre tra i suoi prodotti diverse varietà di pasta di mais adatte sia ai celiaci sia a chi vuole mantenersi un po’ più in forma.

La pasta di mais non contiene il glutine, una sostanza formata da un gruppo di proteine presenti soprattutto nel frumento, ma anche in altri cereali come avena, farro e orzo. Quando il grano viene trasformato in farina e poi in pasta di grano, queste proteine subiscono alcune variazioni, soprattutto la proteina detta prolamina, che diventa più collosa e di conseguenza nociva per il celiaco. Se una persona normale è in grado di metabolizzare il glutine, i celiaci non riescono ad assorbire, a livello intestinale, le proteine che lo costituiscono.

Anche se un celiaco deve fare molta attenzione alla propria alimentazione, questo non significa che debba privarsi del piacere di alcune pietanze, come la pasta che è la regina della nostra tavola. La pasta di mais è un valido sostituto della classica pasta di grano, ha un sapore lievemente tostato e si abbina perfettamente a sughi con carne o pesce. La farina di mais, con cui si produce questo tipo di pasta, è ricca di potassio, ferro, fosforo e di una buona quantità di vitamina A.

Se i prodotti gluten-free sono indispensabili per i celiaci, un’alimentazione senza glutine è consigliata in generale a tutti coloro che prediligono una dieta più leggera ed equilibrata. L’assenza di glutine nella pasta di mais, ad esempio, garantisce un’alta digeribilità, senza rinunciare alle proteine e alle sostanze nutritive. Non si tratta, però, di un’alimentazione adatta a perdere peso come pensano in molti; la pasta senza glutine non è meno calorica o meno grassa del corrispettivo in grano, ma sicuramente contribuisce ad eliminare i carboidrati banditi da molte diete dimagranti.

Quando si ha a che fare con la celiachia, consumare la pasta di mais non basta se non vengono adottati alcuni accorgimenti; se in famiglia gli altri componenti mangiano pasta contenente glutine, è importante utilizzare pentole specifiche per la cottura della pasta di mais. Pentole e stoviglie possono conservare tracce di glutine che andrebbero ad intaccare anche la pasta gluten-free, annullando la sua capacità di preservare i celiaci da spiacevoli inconvenienti. Detto questo, non resta che provare questo gustoso tipo di pasta, nei suoi diversi formati, dalle pennette ai fusilli.

(876)

Lascia un commento