Una piramide in Sardegna a due passi da casa….

daccoddi

Da wikipedia :

Genti appartenenti alla cultura di Ozieri costruirono un’ampia piattaforma sopraelevata, a forma di tronco di piramide (27 m x 27 m, di circa 5,5 m di altezza), alla quale si accedeva mediante una rampa. Sulla piattaforma venne eretto un ampio vano rettangolare rivolto verso sud (12,50 m x 7,20), che è stato identificato con una struttura templare, conosciuta come “Tempio rosso”, in quanto tutte le superfici sono intonacate e dipinte in color ocra; sono presenti anche tracce di giallo e di nero.

All’inizio del III millennio a.C. la struttura templare venne abbandonata (si sono rinvenute anche tracce di incendio) e, ormai in rovina, intorno al 2800 a.C. venne completamente ricoperta da un colossale riempimento, costituito da strati alternati di terra, pietre e di un battuto di marna calcarea locale polverizzata. Il riempimento è contenuto da un rivestimento esterno in grandi blocchi di calcare. In questo modo venne creata una seconda grande piattaforma troncopiramidale a gradoni (36 m x 29 m, di circa 10 m di altezza), accessibile per mezzo di una seconda rampa, lunga 41,80 m, costruita sopra quella più antica. Questo secondo santuario, conosciuto anche come “Tempio a gradoni ” ricorda nel suo complesso le contemporanee Ziqqurat Mesopotamiche”.

In questo splendido filmato viene mostrata e raccontata la Piramide Sarda che sorge a due passi dalle nostre cittadine, Sorso e Sennori…tesori archeologici da riscoprire, parliamo dell’atare prenuragico sito in Monte D’Accoddi sito a metà strada da tra PortoTorres e Sassari. Visualizzazione ingrandita della mappa

(964)

You must be logged in to post a comment Login